GTA 5, altro record: vendite per quasi 100 milioni di copie

Take-Two comunica che GTA 5 raggiunge vendite per quasi 100 milioni di copie e che GTA Online è un incredibile successo.

GTA Online e in generale GTA 5 continuano a macinare record su record con l'ultimo videogioco della saga Rockstar Games che ha registrato vendite per quasi 100 milioni di copie. Lo ha comunicato Take-Two in occasione del recente resoconto finanziario per quanto concerne per il primo quarto dell'anno fiscale 2019.

Le continue fortissime vendite all'interno di Grand Theft Auto Online insieme alla forte domanda in corso di Grand Theft Auto V hanno aiutato Take-Two Interactive Software a battere le aspettative di Wall Street per il primo trimestre del 2019 rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Secondo quanto comunicato infatti da Strauss Zelnick, Presidente e CEO di Take-Two:

L'anno fiscale è iniziato bene, con i risultati operativi del primo trimestre che hanno superato le nostre aspettative. A trainare la nostra performance sono state le microtransazioni di Grand Theft Auto Online e di NBA 2K18 e la forte domanda di GTA V, che si è avvicinato ai 100 milioni di unità vendute. Di conseguenza, stiamo aumentando le nostre previsioni operative per l'anno fiscale 2019.

Circa l'81% delle entrate nette totali del publisher proviene da contenuti distribuiti digitalmente in GTA Online (microtransazioni), in aumento rispetto al 64% del primo trimestre fiscale dell'anno precedente. Numeri che Rockstar Games sta cercando di incrementare continuamente, nonostante siano trascorsi ormai tanti anni dal rilascio di GTA 5: infatti, periodicamente, vengono rilasciati importanti aggiornamenti per Grand Theft Auto Online incluso quello distribuito pochi giorni fa, After Hours, che dà ai giocatori la possibilità di gestire i nightclub.

Zelnick ha rifiutato di dire se il continuo successo del gioco avrebbe avuto un impatto sull'uscita di un sequel (GTA 6), notando che al momento Rockstar Games è focalizzata su Red Dead Redemption 2 che uscirà il 26 ottobre.

  • shares
  • Mail