Total War: Three Kingdoms - La Tigre di Jiangdong protagonista del nuovo video

Gli sviluppatori di Creative Assembly ci catapultano nell'universo strategico di Total War: Three Kingdoms con un nuovo video che, tra scene di gioco e spezzoni in cinematica, si focalizza sulla figura di Sun Jian, conosciuto come "La Tigre di Jiangdong", uno dei tre Signori della guerra che si contenderanno il dominio dei Tre Regni.

L'antica Cina ricreata dalla sussidiaria britannica di SEGA offrirà una mappa di gioco sconfinata, con una straordinaria varietà di ambientazioni e terreni che obbligheranno gli appassionati di RTS a maturare tecniche di combattimento e strategie sempre più raffinate per avere la meglio sugli eserciti nemici, specie sapendo che tra una battaglia e l'altra, come da tradizione per la serie di Total War, ci si dovrà ingegnare per difendere i territori appena conquistati stabilendo collegamenti tra gli insediamenti per fortificarne le difese e facilitare il reclutamento di nuove truppe.

Se dal punto di vista delle meccaniche di gioco ci sarà ancora da attendere qualche mese prima di poter capire quali saranno le principali innovazioni che apporteranno gli autori di Creative Assembly con il progetto di Three Kingdoms, la scheda informativa che accompagna la pubblicazione di questo nuovo video ci aiuta invece a delineare il quadro narrativo dell'ultima epopea strategica di SEGA.


    Corre l'anno 190 d.C. La Cina è in subbuglio.

    La dinastia Han, con a capo un imperatore bambino, sta andando in frantumi. Chiaramente è solo un leader di facciata, un mero fantoccio nelle mani del tiranno Dong Zhuo. È un regime brutale e oppressivo e, mentre il potere di Dong Zhuo è in ascesa, l'Impero continua a scivolare sempre di più nell'anarchia.

    Ma c'è ancora una speranza.

    Tre eroi hanno giurato di rimanere uniti contro la tirannia, per supportarsi a vicenda nelle prove che li attendono. Avendo fiutato l'opportunità, i signori della guerra provenienti da illustri famiglie cinesi hanno deciso di buttarsi nella mischia, formando una fragile coalizione per opporsi al crudele regime di Dong Zhuo. Riusciranno a sconfiggere il tiranno? O forse questa già debole alleanza andrà in frantumi sotto il peso dell'ambizione personale e della brama di supremazia di ciascuno di loro?

    Il paese è in fermento. Le alleanze cambiano di continuo. Dalla confusione del conflitto nascono opportunità sempre nuove. Solo una cosa è certa: saranno i campioni della Cina a dare forma al suo futuro.

Il percorso di sviluppo intrapreso dagli autori di Creative Assembly per dare forma al progetto di Total War: Three Kingdoms proseguirà per tutto il 2018 e si protrarrà sino ai primi mesi del prossimo anno, se è vero che SEGA prevede di commercializzare il titolo su PC non prima della primavera del 2019.

  • shares
  • Mail