Death Stranding: per Sam Lake di Remedy "si spingerà ai limiti"

Hideo Kojima ha fatto visita agli studi di Remedy Entertainment per mostrare agli sviluppatori finlandesi una demo a porte chiuse di Death Stranding, l'ambizioso progetto che vedrà collaborare Kojima ad attori di caratura internazionale come Norman Reedus.

"Sono con Kojima", ha esordito il boss di Remedy aggiungendo che il fondatore dei Kojima Productions e papà di Metal Gear "è una fonte di ispirazione costante. Death Stranding si spinge davvero ai limiti ed è meraviglioso potersi confrontare. Sono felice e onorato di poter definirlo un mio caro amico".

I commenti alla demo a porte chiuse mostrata agli sviluppatori di Remedy confermano come il nostro alter-ego giochi un ruolo fondamentale negli equilibri venutisi a creare tra le creature interdimensionali e gli esseri umani: tra le attività che dovremo svolgere in sua vece ci sarà il trasporto di manufatti preziosi e di entità che potrebbero rovesciare le sorti del conflitto e riportare il mondo alla normalità. L'esperienza ludica che vivremo nei panni di Norman Reedus sarà una delle più originali e uniche di questa generazione di console.

La commercializzazione di Death Stranding dovrebbe avvenire nel corso dei prossimi mesi in esclusiva su PlayStation 4. Le voci di corridoio circolate in rete in quest'ultimo periodo, infatti, ci invitano a guardare alla seconda metà del 2019 come al periodo più probabile per il lancio di questa attesissima avventura sci-fi.

  • shares
  • Mail