Battlefield V: ecco il video di presentazione della mappa multiplayer Mercury

Il 30 maggio la guerra dilaga nel Mediterraneo con la nuova mappa Mercury che arricchisce l'esperienza in continua evoluzione di Battlefield V. Gli autori di EA DICE ci invitano così a prepararci per vivere scontri violentissimi lungo la magnifica costa di Creta.

Basata sugli eventi storici dell'Operazione Mercury svoltasi nel 1941, questa mappa vede le forze inglesi di stanza sull'isola contrapposte alle truppe d'invasione tedesche. In termini di gameplay, Mercury offre battaglie su vasta scala, sviluppate in verticale e asimmetriche in fatto di distribuzione dei veicoli tra le fazioni in campo. Gli inglesi dispongono di carri armati e di un numero limitato di velivoli, mentre i tedeschi dominano lo spazio aereo. Bisogna sfruttare i rilievi rocciosi per avere la meglio in questi combattimenti intensi e dalla spiccata verticalità.

Caratteristiche di Mercury

Unità: Fanteria, Velivoli, Veicoli

Dimensione: Media-grande

Ritmo: Moderato-veloce

Stile di gioco

Mercury è una mappa adatta a vari stili di gioco. È stata progettata come scenario di una guerra totale in cui i giocatori possono avanzare con i carri, resistere in attesa del supporto aereo o difendere disperatamente le bandiere. I veterani di Battlefield noteranno alcune somiglianze con tre mappe classiche di altrettanti capitoli della serie: Guadalcanal da Battlefield 1942, Monti Altai da Battlefield 4 e Monte Grappa da Battlefield 1.

Considerando la dimensione e la verticalità della mappa, il ritmo di gioco può variare molto. Trova dei varchi nelle difese per accerchiare i nemici o scatenare intense sparatorie nei pressi delle bandiere. C'è una zona della mappa in cui i soldati armati di mitra possono misurarsi contro i fucili a canna liscia, mentre i Ricognitori possono colpire i giocatori Supporto dalla lunga distanza e questi ultimi, a loro volta, sopprimere i nemici con le loro mitragliatrici leggere.

  • shares
  • Mail