Murdered: Soul Suspect – la versione Xbox One in video

Gli Airtight Games ci mostrano la versione per console next-gen del loro prossimo action “fantasmagorico”

Abbandonando per un attimo le accoglienti sponde digitali del blog di Major Nelson, Larry Hryb si presenta in favore di telecamera per mostrarci le primissime immagini di gioco in salsa next-gen (naturalmente su Xbox One) di Murdered: Soul Suspect, l’atipico thriller investigativo che i ragazzi degli studi Airtight Games stanno sviluppando per conto di Square Enix.

Il titolo, al quale ritorniamo dopo diversi mesi di black-out mediatico e su cui i boss del colosso videoludico del Sol Levante hanno deciso di puntare “fidandosi” dell’esperienza maturata dagli Airtight con i loro lavori pregressi (dal visionario Dark Void al simpatico Quantum Conundrum), tenterà di ritagliarsi uno spazio tutto suo nell’inflazionata dimensione degli action in terza persona attraverso un impianto di gioco quantomai originale e un plot narrativo altrettanto “inconsueto”.

Il perno attorno al quale verteranno tutti gli eventi della campagna principale coinciderà con la figura evanescente di Ronan O’Connor, un rude detective che, per qualche ragione a noi ignota, verrà ucciso da un losco figuro. Impossibilitato ad ascendere al cielo e rimanendo suo malgrado intrappolato in forma di spettro su questo piano dimensionale, il nostro etereo antieroe dovrà così ingegnarsi per risolvere il caso più importante della sua carriera (ossia quella del suo stesso delitto…!) cercando di scoprire chi si cela dietro all’ombra che accompagna il ricordo dei suoi ultimi istanti di vita e nasconde il volto del suo assassino.


Murdered: Soul Suspect - galleria immagini
Murdered: Soul Suspect - galleria immagini
Murdered: Soul Suspect - galleria immagini

Non potendo interrogare i testimoni e interagire con i detective che investigano sul suo caso, il povero Ronan dovrà così “giocare a fare il poltergeist” sfruttando i poteri derivanti dalla sua nuova “condizione” per leggere la mente dei suoi colleghi con lo scopo di influenzarne il comportamento. Pur senza contare su di una grafica strabiliante e sull’originalità di un impianto di gioco che nelle sue dinamiche relative alla reperimento delle prove e alla costruzione dell’impianto accusatorio ricorderà molto quello di L.A. Noire, gli Airtight contano comunque di soddisfare i nostri desideri facendo leva sugli elementi di gameplay “atipici” legati alla natura del protagonista e alla possibilità, da parte dell’utente, di servirsene per fare la spola tra il mondo dei vivi e quello dei morti per influenzare le indagini, interagire con le persone coinvolte nel caso con delle simpatiche “possessioni guidate” e torchiare i testimoni (vivi e non).

La versione Xbox One di Murdered: Soul Suspect va quindi ad aggiungersi alla rosa di piattaforme (che comprende già PC, PS3 e X360) su cui il titolo vedrà la luce dei negozi nei prossimi mesi. Nell’attesa di sapere dagli Airtight se ci sarà anche una versione PlayStation 4, vi lasciamo in compagnia delle scene di gioco inedite immortalate nel video in apertura d’articolo.

Ti potrebbe interessare
Cities in Motion: nuove immagini e data d’uscita
Data di uscita Pc Screenshot

Cities in Motion: nuove immagini e data d’uscita

Se sin dai tempi di Transport Tycoon avete sentito che i trasporti pubblici sono la vostra vocazione, allora Cities in Motion riporterà sicuramente la luce nei vostri occhi, grazie al lavoro svolto da Paradox Interactive su questo nuovo simulatore.Insieme all’annuncio della data d’uscita di Cities in Motion, fissata sulla piattaforma PC per il prossimo 22

Space Siege
Senza categoria

Space Siege

Sega e Gas Powered Games ci presentano Space Siege, nuovo hack and slash che pare tanto ispirato ai precedenti Dungeon Siege, che io non ho mai apprezzato ma che hanno un corposo seguito di ammiratori. A occhio il budget pare contenuto così come le ambizioni, e anche per questo sarebbe[…]

Singolo Friend-Code su Wii?
Hardware Segnalazioni

Singolo Friend-Code su Wii?

Chiunque abbia giocato ad un gioco online su Nintendo DS conosce la frustrazione causata dai codici amico. Tempo fa, quando era circolata per la prima volta la voce secondo cui il sistema sarebbe stato usato anche con il Wii non l’avevamo presa benissimo, e come noi molti altri in tutta la blogosfera. Adesso giunge voce