Nintendo 3DS, vendite giochi aumentano del 45% nel 2013

Cifre davvero ottime per Nintendo 3DS e i suoi giochi

Nintendo 3DS è un mostro di console, per quanto qualcuno si ostini a dire che la compagnia avrebbe potuto fare di più: il buon hardware, infatti, è sfruttato nel migliore dei modi, per giochi che fanno felici milioni e milioni di fan, e non parliamo soltanto dei soliti Mario e Zelda; ricordiamo, infatti, che la console portatile può vantare un’esclusiva come Pokemon e anche una serie come Monster Hunter, per non parlare di Bravely Default e di tutti gli altri giochi che usciranno nel 2014.

Non possiamo dire lo stesso di PlaStation Vita, purtroppo: l’hardware è di gran lunga più potente di Nintendo 3DS, ma le esclusive sono ancora poche e i giochi latitano; ed è un vero peccato perché Sony non ha fatto un lavoro pessimo. Comunque, con la nuova associazione a PlayStation 4, la situazione potrebbe cambiare notevolmente e potremo parlarvi degli stessi dati di oggi anche per PS Vita. A cosa facciamo riferimento? Ve lo diciamo subito.

Nintendo ha diffuso i dati di vendita di tutto il 2013 e i risultati sono davvero entusiasmanti: il comparto software ha infatti fatto registrare l’acquisto di ben sedici milioni di giochi, per una percentuale del 45% superiore rispetto al 2012. E non è finita qui: la società ha sottolineato che le vendite di Nintendo 3DS, 3DS XL e 2DS hanno superato in toto gli 11.5 milioni di unità, il che è davvero entusiasmante, se considerate quanti avevano dato per spacciate le console portatili, a causa dell’avvento di smartphone e tablet.

Scott Moffitt, executive vice president of sales and marketing di Nintendo America, ha annunciato grandi sorprese ai giocatori:

“I giochi più belli per il 3DS devono ancora arrivare”.

Per il 2014 appena iniziato, insomma, tenetevi forte!

Via | Polygon

Ti potrebbe interessare
Il Wiimote può fare di più?
Brevi

Il Wiimote può fare di più?

Secondo la Ignition Entertainment, finora non abbiamo visto che una piccola parte delle potenzialità insite nel Wiimote. Ed Bradley, manager di questo studio di sviluppo per Wii ritiene che il controller Nintendo sia in grado di gestire comandi ben più complessi e con una risposta alla potenza e velocità dei movimenti più accurata di quanto