Amnesia: A Machine for Pigs rinviato a dopo l’estate

Amnesia: A Machine for Pigs slitta per la seconda volta e fa rimanere i fan col fiato sospeso

Amnesia: A Machine for Pigs è stato rinviato a dopo l’estate. Il gioco aveva già subito un forte slittamento: originariamente previsto per il 31 ottobre 2012, era stato posticipato alla primavera 2013. I co-sviluppatori di Frictional hanno così spiegato nei forum ufficiali:

«Non ce la faremo a far uscire il gioco entro la primavera, ma sappiamo quando il gioco sarà pronto per il lancio. Non abbiamo ancora segnato una data precisa. In ogni caso potete godervi questa estate all’aperto e poi aspettarvi di giocare con i porcellini quando l’estate finirà. […] Stiamo lavorando meglio che possiamo, ci vuole il tempo che ci vuole. Non abbiamo fretta. [Citando Miyamoto] ‘Un gioco rinviato alla fine è un gioco buono, mentre un gioco fatto uscire in fretta e furia rimane per sempre un gioco scarso»

Sviluppato da Frictional Games con il supporto dei thechineseroom (Dear Esther), il gioco non ha alcun collegamento con il suo predecessore, ed è ambientato nel 1899, sessant’anni dopo i fatti narrati in The Dark Descent. La trama vede il facoltoso imprenditore Oswald Mandus risvegliarsi da un coma nel giorno di capodanno, completamente in preda dell’amnesia. Il giocatore dovrà aiutarlo a scoprire la verità su un misterioso macchinario e rimettere insieme i pezzi della sua memoria.

Ti potrebbe interessare
Project Needlemouse: Sonic torna al 2D. In HD!!!
Platform Ps3 Segnalazioni

Project Needlemouse: Sonic torna al 2D. In HD!!!

Finalmente in casa Sega si sono resi conto di aver distrutto l’immagine di Sonic con le ultime produzioni in 3d. Dopo tanto tempo hanno deciso si ascoltare le richieste dei fan per un ritorno alle gloriose e velocissime due dimensioni. L’Assistant Product Marketing Manager di Sega of America Ken Balough ha rilasciato la seguente dichiarazione:

Gli artwork di Far Cry 2
First Person Shooter Pc Ps3

Gli artwork di Far Cry 2

Far Cry 2, annunciato solo pochi giorni fa, fa già bella mostra di sé tramite alcuni artwork. La prima cosa che salta all’occhio è l’ambientazione, che sembra aver abbandonato le isole caraibiche per trasferirsi in Africa, e sembra anche che i protagonisti si ritroveranno nel bel mezzo di una guerra civile. Non ho detto a