Online Pass addio: Electronic Arts abbandona l’odiata “tassa”

Electronic Arts dice stop all’Online Pass, uno degli elementi più odiati dai giocatori negli ultimi anni.

Caro(?) Online Pass, addio. La notizia che abbiamo sempre sognato di darvi è finalmente realtà, dopo che Electronic Arts ha annunciato ai microfoni di VentureBeat di voler abbandonare la “tassa” finora presente sui suoi giochi, odiata a giusta ragione dalla stragrande maggioranza dei videogiocatori.

In soldoni, l’Online Pass era finora usato da Electronic Arts per fornire accesso ad alcuni elementi dei suoi giochi, soprattutto quelli di punta e soprattutto per quanto riguarda la componente multigiocatore di essi. Un modo anche per ottenere un ritorno dal mercato dell’usato, visto che per attivare le stesse funzionalità in un gioco di seconda mano era finora necessario spendere soldi aggiuntivi per acquistare l’Online Pass.

John Reseburg, uno dei boss del reparto comunicazioni di EA, ha così dato la notizia:

“Abbandoneremo Online Pass. Nessuno dei nostri nuovi giochi EA includerà questo elemento. […] Lanciato inizialmente come uno sforzo per fornire un menu completo di servizi e contenuti online, non è stato apprezzato da molti giocatori. Abbiamo ascoltato i feedback e deciso di toglierlo di mezzo andando avanti.”

Naturalmente, i giochi già esistenti continueranno a fare uso di Online Pass, per cui se state meditanto l’acquisto di un FIFA 13 usato, continuate a preventivare la spesa aggiuntiva. Le parole di Reseburg si applicheranno ai nuovi giochi del publisher americano, incluso Battlefield 4.

Non ci resta a questo punto che sperare che EA non inventi nessun’altra diavoleria del genere, e che altri publisher che adottano l’Online Pass seguano il suo esempio, abbandonando questa strada.

Via | Eurogamer.com

Ti potrebbe interessare
Devil May Cry 4: il contenuto dell’edizione limitata
Action Ps3 Xbox 360

Devil May Cry 4: il contenuto dell’edizione limitata

Capcom ha svelato cosa conterrà la versione limitata “Collector’s Edition” di Devil May Cry 4. Sborsando qualche euro in più ci porteremo a casa la confezione in alluminio comprendente gioco, un DVD bonus con i vari dietro le quinte, il CD della colonna sonora, un artbook digitale e la prima delle dodici puntate della serie

Nintendo scherza sui danni del Wiimote
Senza categoria

Nintendo scherza sui danni del Wiimote

Che alla Nintendo abbiano senso dell’umorismo è cosa risaputa e visti tutti gli incidenti che sono capitati ai primi sprovveduti utenti del wiimote, perchè non scherzarci su? Un approccio decisamente differente rispetto ai patinatissimi (e un po’ snob) spot della PS3, e a costo di far partire[…]