L'angolo della nostalgia: Day of the Tentacle

Parlando di avventure grafiche Lucasfilm Games non è poi così difficile trattare un vero e proprio capolavoro, tanto la software house ha saputo interpretare questo genere meglio di chiunque altro. Uno di questi capolavori, indimenticabile e indimenticato, è senza dubbio Day of the Tentacle. Uscito in versione DOS nel 1993 e riproposto per Windows nel 1996, Day of the Tentacle è il seguito di Maniac Mansion, vero e proprio capostipite (è il primo gioco ad aver utilizzato l'interfaccia grafica SCUMM) e pietra miliare delle avventure grafiche Lucas. L'unione delle forze di Ron Gilbert e numerosi artisti "rubati" alla Warner Bros. ha creato un'esperienza folle, divertente come poche altre e dotata di una storia lunga, intricata e avvincente. Se non avete ancora giocato questo gioiello, scordatevi per qualche giorno i vari Mass Effect o Uncharted: non ve ne pentirete. A voi l'introduzione del gioco.

Puntate precedenti:

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: