Nintendo Wii U hackerata? Giocare tramite USB è (stato) possibile

Quello che era solo un pettegolezzo è divenuto realtà: Nintendo ha confermato che la sua Wii U è stata hackerata

Un paio di giorni fa sembrava che la notizia di una Nintendo Wii U hackerata fosse destinata a finire nel dimenticatoio, in quanto frutto della mania di protagonismo di un gruppo di hacker. Oggi, però, la notizia è certa: è stata proprio Nintendo a confermarlo, spiegando che, sì, la home console è stata compromessa, anche se non nei termini in cui i pirati hanno parlato. Ma vediamo cosa è successo esattamente.

Il team di hacker sarebbe riuscito a far girare sulla chiacchieratissima piattaforma domestica del software piratato, tramite dispositivo USB: la squadra è riuscita a far funzionare un emulatore del lettore ottico senza inserire alcun chip, ma intervenendo soltanto sul software; un grave colpo, insomma, per una console che non ha proprio bisogno, soprattutto in questo periodo, di ulteriori problemi.

Sarete senz’altro a conoscenza, infatti, delle innumerevoli sfide che la grande N ha difronte in questo 2013: dovrà non soltanto rendere più appetibile Wii U – con giochi, riduzione del prezzo e, perché no, una nuova forte campagna pubblicitaria – ma anche combattere le mire di Sony e Microsoft, che sembrano destinate ad essere protagoniste indiscusse (soprattutto la prima) della next gen con PlayStation 4 e Xbox 720.

Hackerata sì, ma non troppo

C’è da fare parecchio, insomma. E voci di corridoio sulla compromissione del sistema non possono che rendere la situazione più difficile. Anche perché Nintendo ha confermato: la console è stata hackerata. Certo, non nei termini con cui gli hacker si sono espressi: nessun gioco – a detta della compagnia – è stato fatto girare sulla piattaforma.

Via | GameSpot

Ti potrebbe interessare
Dead Space: Extraction- nuove immagini
Screenshot Sparatutto Survival Horror

Dead Space: Extraction- nuove immagini

Direttamente dagli studi di EA Redwood Shores arrivano una serie di nuove immagini riguardanti Dead Space: Extraction, capitolo espressamente creato dalla multinazionale statunitense per soddisfare la sconfinata platea di utenti Nintendo Wii rimasti orfani di Dead Space, survival horror che ha invaso le piattaforme ad alta definizione durante la fine dello scorso anno. Per non