Borderlands 2: nella settimana di lancio, quadruplicate le vendite rispetto al primo capitolo

Borderlands 2: Frostburn Canyon - galleria immagini

I dati provenienti dal Regno Unito relativi ai primi giorni di vendita di Borderlands 2 superano le più rosee aspettative dei suoi sviluppatori e proiettano lo sparatutto open-world di Gearbox Software in cima alla speciale classifica dei best seller del 2012. E i dati inglesi, storicamente parlando, nel 90% dei casi riflettono l'andamento negli altri mercati europei e nordamericani.

Considerando il solo periodo di lancio, in Gran Bretagna il capolavoro di 2K Games è infatti riuscito a superare di oltre 4.000 copie Mass Effect 3 e, soprattutto, a quadruplicare le vendite del Borderlands originario: di queste, il 71% proviene dagli acquirenti su Xbox 360, il 22% da quelli su PlayStation 3 e il 7% ha deciso di comprarlo nella sua versione pacchettizzata su PC (un dato, quest'ultimo, che comunque non tiene conto degli acquisti in digital delivery, sicuramente analoghi, o persino superiori, a quelli su console HD).

Il totale delle copie vendute globalmente dal primo capitolo della serie dal giorno di lancio ad oggi s'attesta sulle tre milioni di unità: per questo, quasi tutti gli analisti del settore hanno deciso di abbandonare i loro preconcetti sulla saga (sintetizzati dall'eloquente discorso di Michael Pachter fatto nell'ottobre del 2009) concordando unanimemente che, con ogni probabilità, nel giro di un anno Borderlands 2 riuscirà a piazzare non meno di 8-9 milioni di copie. Alla faccia di Claptrap!

via | VideoGamer


Borderlands 2: Frostburn Canyon - galleria immagini

Borderlands 2: Frostburn Canyon - galleria immagini
Borderlands 2: Frostburn Canyon - galleria immagini
Borderlands 2: Frostburn Canyon - galleria immagini

  • shares
  • Mail