Call of Duty: Black Ops 4 – Activision celebra il record di vendite digitali

L’ultimo sparatutto multiplayer di Treyarch e Beenox è un successo: le vendite digitali del giorno di lancio sono le migliori mai registrate per un gioco Activision

I curatori del canale Twitter ufficiale di Activision confermano la calorosa accoglienza riservata a Call of Duty: Black Ops 4 e festeggiano il successo commerciale dell’ultimo sparatutto di Treyarch e Beenox annunciando che il titolo è riuscito a stracciare tutti i record di vendite digitali per il giorno di lancio di un gioco della serie e, più in generale, di ogni titolo prodotto e commercializzato dal colosso videoludico statunitense nell’intera storia della compagnia.

I dati di vendita provenienti dai principali mercati occidentali sembrerebbero così premiare la controversa scelta, operata in fase di sviluppo dagli autori di Black Ops 4, di tagliare dall’offerta di gioco la campagna principale e ogni contenuto singleplayer per concentrarsi esclusivamente sull’esperienza Zombie e sulle modalità multiplayer, ampliando sensibilmente le possibilità di personalizzazione del canonico modulo competitivo e introducendo le inedite sfide battle royale della gigantesca mappa Blackout.

Call of Duty: Black Ops 4 – nuovi dettagli sulla patch di lancio e i requisiti di sistema

Dalle prime analisi legate alle vendite di lancio di Black Ops 4, si sottolinea come la natura multiplayer del progetto e la presenza del modulo battle royale siano stati gli elementi determinanti per l’aumento esponenziale delle vendite digitali rispetto a quelle dell’edizione fisica, i cui numeri sono comunque confortanti: nel mercato europeo di riferimento, ossia quello del Regno Unito, il nuovo Call of Duty risulta già essere il secondo titolo retail più acquistato dell’anno, dopo l’immancabile FIFA 19.

Ricordiamo quindi che Call of Duty: Black Ops 4 è disponibile su PC, PlayStation 4 e Xbox One dal 12 ottobre scorso e che il progetto, come confermato dagli stessi sviluppatori di Activision, è ben lungi dall’essere concluso: nei piani di Treyarch e Beenox c’è infatti un supporto a lungo termine che si concretizzerà già nelle prossime settimane con nuovi contenuti per tutte le modalità multiplayer e per l’avventura Zombie.

via | Activision, canale Twitter ufficiale

Ti potrebbe interessare
L’angolo della nostalgia: E3 Edition
Video e Trailer

L’angolo della nostalgia: E3 Edition

Correva l’anno del Signore 1995 quando durante la prima edizione dell’Electronic Entertainment Expo (E3 vi dice qualcosa?) Sony presentava la sua console PlayStation, destinata da lì a qualche anno a cambiare radicalmente il mondo dei videogiochi, contribuendo in maniera decisiva a far sì che diventasse non più un fenomeno di nicchia ma un mercato in

[E3 09] Assassin’s Creed 2 in una nuova, spettacolare sequenza giocata
Action Pc Ps3

[E3 09] Assassin’s Creed 2 in una nuova, spettacolare sequenza giocata

Dalla conferenza Sony all’E3 2009 ecco arrivare una lunga quanto spettacolare sequenza giocata di Assassin’s Creed 2, gioco d’azione Ubisoft fra i più attesi del prossimo autunno. Nell’occasione Sony ha annunciato sei armi esclusive ottenibili interfacciando Assassin’s Creed: Bloodlines per PSP ad Assassin’s Creed 2 su PlayStation 3.Nel video possiamo ammirare una spettacolare sequenza ambientata

EA soddisfatta per le vendite di Boom Blox
Brevi Puzzle

EA soddisfatta per le vendite di Boom Blox

L’interessante puzzle game di Steven Spielberg Boom Blox, uscito alcuni mesi fa per console Wii, ha soddisfatto le aspettative di Electronic Arts riguardo al numero di vendite raggiunto.Nonostante le deludenti cifre iniziali (60.000 copie vendute nel primo mese in USA), Boom Blox è riuscito a raggiungere il valore di 450.000 pezzi venduti in tutto il

Sony perde 3 miliardi di dollari a causa di PS3
Ps3 Varie

Sony perde 3 miliardi di dollari a causa di PS3

La vendita di PS3 sotto il suo costo di produzione ha causato una perdita complessiva di 3 miliardi di Dollari USA a Sony, secondo quanto riportato dalla compagnia nel report fiscale che si tiene ogni anno.Più nel dettaglio, il rosso sarebbe stato di 2,16 miliardi nel 2007 e 1,16 miliardi nel 2008, indicati come “impatto