Michael Pachter: "su Wii U i publisher di terze parti falliranno"


L'analista finanziario Michael Pachter ha espresso nuovi dubbi su Wii U, sostenendo che i publisher di terze parti faranno molta fatica ad aver successo sulla nuova console Nintendo:

«Temo che si vada a ripetere quanto accaduto su Wii dal punto di vista di publisher e sviluppatori, ovverosia che pochissimi supporteranno Wii U. Se poi la console avrà successo, questi arriveranno a supportarlo, ma sarà comunque un fallimento. E quando falliranno si allontaneranno di nuovo»

«La ragione per cui io credo che falliranno è che non riesco a pensare di un publisher di terze parti che abbia fatto veramente bene su DS. Voglio dire, c'è Scribblenauts, e ci sono una manciata di giochi che possiamo contare sulle dita di una mano. Nessuno ha fatto bene su DS, e non credo che nessuno riuscirà a fare molto bene su Wii U.»

Non è la prima volta che Pachter si dimostra molto diffidente sulle potenzialità di Wii U. Ha già detto, ad esempio, che Wii U andrà alla grande fra i fan hardcore di Nintendo, ma non andrà oltre quella soglia, poiché è più costoso di PS3 e X360. O che la nuova console Nintendo rischia di fare la fine del DreamCast perchè l'azienda vive nel passato. Ricordiamo che Wii U arriverà il 30 novembre nei negozi italiani.

via | Games Industry

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: