Assassin’s Creed III a 12 milioni, Far Cry 3 a 4,5 milioni, Ubisoft conta i soldi

Assassin’s Creed III a 12 milioni, Far Cry 3 a 4,5 milioni, Ubisoft conta i soldi.

Ubisoft ha diffuso i dati di vendita aggiornati, rivelando che le copie distribuite di Assassin’s Creed III hanno soprassato quota 12 milioni, mentre Far Cry 3 ha raggiunto quota 4,5 milioni.

Ricordiamo che le copie distribuite sono quelle consegnate ai rivenditori, e non quelle effettivamente già vendute ai clienti finali. I risultati sono comunque notevoli, soprattutto se esaminiamo quello di Assassin’s Creed III, che aumenta di un pazzesco 70% le copie distribuite che il precedente Assassin’s Creed: Revelations era riuscito a piazzare nello stesso periodo di tempo.

Già lo scorso mese di dicembre Assassin’s Creed II aveva superato i 7 milioni di copie effettivamente vendute, diventando il gioco dalle vendite più veloci nella storia di Ubisoft. Anche se il nuovo dato si riferisce alle copie distribuite, è facile capire come il flusso stia continuando a ritmi impressionanti.

In ogni caso va benissimo anche Far Cry 3, uno dei giochi più apprezzati del 2012, finito in vetta a numerose classifiche di fine anno. Nella nostra Top/Flop 2012 era infatti stato fra i titoli più premiati in assoluto.

via | Ubisoft

Ti potrebbe interessare
Heavy Rain: nuove immagini e artwork
Action Ps3 Screenshot

Heavy Rain: nuove immagini e artwork

Quantic Dream ha rilasciato del nuovo materiale su Heavy Rain, riguardante principalmente alcuni screenshot della demo mostrata a Lipsia, ma non solo. Come potete vedere dall’immagine a capo post sono state pubblicate anche un paio di foto relative alle sessioni di motion capture realizzate per dare i movimenti e le espressioni facciali ai protagonisti del

Perplessità strategiche
Pc Varie

Perplessità strategiche

Davvero bombardante la pubblicità di Empire Earth II che in questi giorni si vede nei palinsesti delle emittenti italiane. Il gioco sembra mediamente adatto al mass-market, ma non credevo che qualcuno osasse vendere strategici alle masse, in Italia. Credevo che il casual gamer nostrano non andasse oltre la triade Scudetto-GTA-Tomb Raider. Bello essere smentiti, ogni