Ni No Kuni nella bufera: la Wizard’s Edition tocca i 400 dollari

La Wizard’s Edition di Ni No Kuni ha causato non pochi problemi agli americani: ecco perché

Ni No Kuni starà facendo davvero discutere negli Stati Uniti d’America, e non per via dei giudizi della critica, che invece si è espressa molto favorevolmente (non sono stati assegnati soltanto dei sette, ma anche nove e dieci che hanno confermato tutte le impressioni iniziali sull’RPG targato Level-5 e Studio Ghibli). Peccato che Namco Bandai non stia vivendo benissimo questo periodo di (meritato) successo, a causa di un disguido che ha come protagonista Digital River, distributore della Wizard’s Edition USA del gioco di ruolo. Vediamo cosa è successo.C’è stato un errore nel sistema di prenotazioni, a causa del quale la compagnia ha accettato un numero di preordini della Limited Edition superiore al numero di copie effettivamente disponibili; inutile dirvi che la reazione dei consumatori è stata tutt’altro che positiva: convinti di aver prenotato l’edizione Wizard, infatti, hanno dovuto fare i conti con la realtà, e cioè con il fatto che la disponibilità fosse esaurita (e che Namco non desse segni di vita).

Ma il comportamento che ha fatto più discutere è stato quello di alcuni rivenditori che, avendo ancora a disposizione la Limited, piuttosto che venderla al solito prezzo di 199 dollari, hanno preferito aumentarlo di circa 200 (arrivando, di conseguenza, a 400).

Ni No Kuni: La Minaccia Della Strega Cinerea uscirà in Europa il 31 gennaio come esclusiva PS3 e sarà acquistabile in digital delivery a partire dai giorni successivi. Qui da noi, per fortuna, non ci sono state lamentele di alcun tipo.

Chi di voi non vede l’ora di mettere le mani su questa fantastica avventura nel mondo della magia?

Ti potrebbe interessare
Natal senza chip interno per abbattere i costi di sviluppo
Curiosità Hardware Mercato

Natal senza chip interno per abbattere i costi di sviluppo

La notizia, che arriva direttamente da GamesIndustry.biz , vede un ripensamento nell’hardware della periferica sensibile al movimento che Microsoft ha intenzione di commercializzare in grande stile entro la fine del 2010 per l’utenza X360: stando al prestigioso sito videoludico inglese, le funzioni di elaborazione dei dati relativi al motion control di Natal saranno gestite da

BlackSite: Area 51
Senza categoria

BlackSite: Area 51

Ancora sotto con la Midway, questa volta con notizie riguardanti il sequel di Area 51, BlackSite: Area 51, precedentemente intitolato Area 52. Tralasciando la scarsa vena creative in fatto di titolazione, va detto che non saranno comunque molte le similarità con il precedente episodio,[…]