Trip Hawkins fonda lo studio di sviluppo “If You Can”

Trip Hawkins fonda lo studio di sviluppo “If You Can”.

Trip Hawkins ha fondato un nuovo studio di sviluppo chiamato If You Can, con base a Londra e target principale individuato nei videogiochi educativi. I primi titoli sono attesi per la fine del 2013, e già hanno ricevuto finanziamenti dal governo britannico.

Il nome di William “Trip” Hawkins forse non è noto a molti videogiocatori più giovani, ma si tratta di una vera e propria figura chiave nella storia videoludica: negli anni ’80, Trip ha lavorato alla Apple con Steve Jobs, per poi dimettersi e fondare Electronic Arts, attualmente la più grande software house di videogiochi del mondo. Una volta lasciata EA, a inizio anni ’90, ha tentato un nuovo “sogno americano” creando 3DO, console che però si è rivelata piuttosto sfortunata. Da quel momento in poi ha lavorato nel settore in diverse altre aziende (Digital Chocolate in primis) fino a fondare questa If You Can.

Trip Hawknis è stato anche tra i primi a sostenere che l’attuale modello di business delle console è destinato a durare poco.

Siamo curiosi di vedere se If You Can riuscirà a creare videogiochi didattici che, magari, risultino al tempo stesso avvincenti e in qualche modo divertente. Avete fiducia in Trip?

Ti potrebbe interessare
Metal Gear Solid 4: cinque nuovi video da E 4 All
Senza categoria

Metal Gear Solid 4: cinque nuovi video da E 4 All

Direttamente dall’E 4 All 2007, ecco cinque nuovi video di Metal Gear Solid 4: Guns of the Patriots, quattro dei quali relativi a sequenze di gioco in tempo reale, seguiti da un’intervista agli sviluppatori (in inglese). Video 720p (altri 4 video dopo la pausa) Video 720p Video 720p […]

Ancora sul Gizmondo
Hardware Mobile Gaming Segnalazioni

Ancora sul Gizmondo

Qui a Gamesblog ci piace sparare sulla croce rossa, così in passato abbiamo trattato abbastanza male il Gizmondo. Grazie alla bufala di Halo, la console comunque ha guadagnato un po’ di hype, che in questo ambiente disgraziato non nuoce mai. Devo dire che vedendo i giochi, sono un po’ meno scettico che in passato. Rimasi