PlayStation 4 è un disastro? La lotta all’usato fa tremare GameStop

Questa PlayStation 4 anti-usato di cui si sta parlando nelle ultime ore sta preoccupando davvero tutti, dai consumatori a GameStop. Ecco perché

Non sappiamo cos’abbia in mente Sony per la sua PlayStation 4, ma ciò che siamo costretti a sentire ogni giorno sulle sue ultime “genialate” sta diventando davvero insopportabile, e, se considerate che ultimamente si stanno facendo sempre più incessanti i rumor che vorrebbero una PS4 anti-usato, più che apparire fastidiosa, la situazione inizia a risultare davvero preoccupante. L’indiscrezione – come sapete – è venuta da uno degli utenti del forum NeoGaf e ha mandato nel panico anche GameStop: scopriamo perché.L’anno scorso, infatti, il gruppo ha ricavato dall’usato PS3 il 46% dei propri profitti e il recente crollo delle azioni – 7% in meno durante la giornata di ieri – non fa presagire proprio nulla di buono: situazione estrema e a tratti ridicola, secondo Michael Pachter.

L’analistia di Wedbush Securities ha affermato che Sony non avrebbe alcun interesse nel bloccare il mercato dell’usato – ha già avuto modo di giudicare questa politica “anti-consumatore” – e che, nel caso in cui dovesse comportarsi così, sarebbe Microsoft a risultarne non poco agevolata: dominare incontrastata in tutto il mondo – fatta eccezione per le Terre del Sol Levante – diverrebbe un gioco da ragazzi, vista la crisi in atto in quasi tutti i mercati.

L’utente di NeoGAF ha spiegato che tale tecnologia consisterebbe nella capacità da parte della console di individuare i giochi che sono stati già utilizzati su altre piattaforme dello stesso tipo e persino su account differenti; prima dell’avvio, il sistema controllerebbe lo stato del titolo e, sempre secondo questa fonte, ne impedirebbe l’utilizzo, qualora fosse stato già usato in precedenza.

Sony non ha ancora confermato la notizia, ma una politica del genere risulterebbe senz’altro disastrosa: le console della compagnia sono dei gioiellini – è indiscutibile -, ma è tutto il resto che lascia davvero a desiderare (a partire dai prezzi praticati per il “flop” PlayStation Vita). Non solo i price-cut tardano ad arrivare; adesso è pure iniziata una guerra all’usato: servirebbe senz’altro un po’ di autocritica e, soprattutto, un radicale cambio di rotta.

Avrà ragione Pachter? Speriamo di sì.

Via | NeoGAF

Ti potrebbe interessare
Remember Me: i bassifondi di Neo-Paris in nuovi artwork
Action Pc Ps3

Remember Me: i bassifondi di Neo-Paris in nuovi artwork

Gli sviluppatori francesi di Dontnod tornano a far sognare tutti gli appassionati di action sci-fi aggiornando la galleria multimediale di Remember Me con dei nuovi bozzetti preparatori ritraenti i bassifondi di Neo-Paris, la metropoli del 2084 che dovremo rivoltare come un calzino nei panni dell’intraprendente Nilin.

The Sims 3: trailer di debutto per console
Ps3 Simulatore Video e Trailer

The Sims 3: trailer di debutto per console

Annunciata di recente anche per DS, PS3, Wii e X360, la versione console di The Sims 3 torna a mostrarsi con il proprio trailer di debutto, in attesa di vedere il suo arrivo fissato per il prossimo autunno. Il filmato precede ovviamente di circa una settimana l’E3 2010, durante il quale ci sarà modo di

Silent Hill Origins arriverà anche su PlayStation 2
Brevi Survival Horror

Silent Hill Origins arriverà anche su PlayStation 2

Silent Hill Origins, survival horror sviluppato originariamente per PSP, verrà convertito su PlayStation 2 entro marzo 2008 dagli sviluppatori Climax. A rivelarlo sono i ragazzi di Kotaku, che hanno ricevuto in redazione la notizia sotto forma di “soffiata”. Né Climax né Konami hanno ancora ufficializzato la cosa, ma il fatto che lo stesso sito ufficiale

Lik-Sang: controreplica
Segnalazioni Varie

Lik-Sang: controreplica

Come era facile aspettarsi, data la delicatezza della vicenda, la diatriba fra Lik-Sang e Sony continua, questa volta a voce di Clarysse, una dipendente del rivenditore cinese, che scrive direttamente a Joystiq. Come ormai ben sapete Lik-Sang aveva accusato il colosso nipponico di aver ostacolato la sua attività, costringendolo alla chiusura, data la portata delle