Destiny 2: I Rinnegati – tris di video sulle nuove abilità di Cacciatori, Stregoni e Titani

Bungie celebra il lancio de I Rinnegati mostrando tre video sulle nuove abilità dei Guardiani di Destiny 2

Guarda la galleria: Destiny 2: I Rinnegati – prime immagini

Destiny 2: I Rinnegati è finalmente disponibile su PC, PlayStation 4 e Xbox One, e per festeggiare il grande evento i vertici di Bungie confezionano tre video incentrati sulle nuove abilità sbloccabili da coloro che si cimenteranno con le sfide proposte da questa corposa espansione che inaugura il programma legato al secondo anno di contenuti dello sparatutto sci-fi di Activision.

Le missioni che affronteremo nell’Atollo dando la caccia a un manipolo di criminali fuggiti dalla Prigione degli Anziani ci permetteranno di evolvere ulteriormente il nostro Guardiano attraverso una serie di abilità e attacchi Super sbloccabili per ciascuna classe di eroe, con tre diverse varianti di Super per ogni sottoclasse dei Cacciatori, dei Titani e degli Stregoni.

Destiny 2: l’espansione I Rinnegati si presenta in immagini e video

    Destiny 2: I Rinnegati – nuove abilità dei Guardiani
  • Titani: Burning Maul (Spezzasole), Banner Shield (Sentinella), Thundercrash (Assaltatore)
  • Cacciatori: Blade Barrage (Pistolero), Whirlwind Guard (Fulminatore), Spectral Blades (Predatore della Notte)
  • Stregoni: Chaos Reach (Evocatempeste), Well of Radiance (Lama dell’Alba), Nova Warp (Camminatore del Vuoto)

Le nuove abilità pensate da Bungie con l’espansione de I Rinnegati potranno essere sbloccate e utilizzate progredendo nelle missioni della campagna principale, bisognerà perciò raggiungere un determinato livello di Luce e di esperienza per acquisire tali capacità.

Destiny 2: I Rinnegati è disponibile dal 4 settembre su PC, Xbox One e PlayStation 4. Nel corso dei prossimi mesi, l’universo a mondo aperto di Destiny 2 crescerà ulteriormente con l’aggiunta dei contenuti previsti dal nuovo Pass Annuale, con aggiornamenti gratuiti ed espansioni a pagamento che promettono di ampliare l’offerta di gioco con nuove aree esplorabili, attività inedite e una pletora di armi ed elementi di equipaggiamento da sbloccare.

Destiny 2: I Rinnegati – Streaming Gamesblog della prima missione

Ti potrebbe interessare
Batman: Arkham City – gli sviluppatori promettono 25 ore di campagna principale e 15 ore di missioni secondarie
Action Pc Ps3

Batman: Arkham City – gli sviluppatori promettono 25 ore di campagna principale e 15 ore di missioni secondarie

Il Joker che sghignazza nell’immagine in apertura d’articolo sembra approvare le ultime dichiarazioni sulla longevità e sulla “natura narrativa” di Arkham City rilasciate ai colleghi del Guardian da Sefton Hill, boss degli studi Rocksteady: “L’esperienza di gioco deve essere flessibile, deve essere cioè in grado di garantire agli utenti la possibilità di scegliere il modo

Halo: Reach – la recensione
First Person Shooter Xbox 360

Halo: Reach – la recensione

Il momento della verità è finalmente giunto: dopo tre lunghi anni di sviluppo ininterrotto da parte dei 170 programmatori, disegnatori e sceneggiatori impegnati da Bungie per salutare nel migliore dei modi la saga di Halo (che, come ben saprete, d’ora in avanti sarà di competenza esclusiva di Microsoft), la storica casa di Chicago è così

Microsoft: Xbox 360 quasi a 20 milioni
Varie Xbox 360

Microsoft: Xbox 360 quasi a 20 milioni

Probabilmente in risposta ai dati diffusi da Sony sulle vendite di PS3, Microsoft ha comunicato quelli relativi alla propria console di nuova generazione Xbox 360.Il totale di unità vendute in tutto il mondo sarebbe molto prossimo ai 20 milioni, dei quali esattamente la metà piazzate negli USA: gli utenti Xbox Live sarebbero invece ben 12

Nintendo Go è il vero nome del Revolution?
Hardware Segnalazioni Varie

Nintendo Go è il vero nome del Revolution?

Come ci segnala Leonardo nei commenti di questo post, in queste ore è comparsa una immagine che mostrerebbe una slide tratta da una presentazione di Nintendo. Sarà Nintendo Go il nome definitivo del Revolution? C’è da dire comunque che prima delle conferenze a eventi come GDC e E3 spuntano sempre falsi dell’ultimo minuto (quanti fake