Negata la libertà su cauzione per gli sviluppatori di Arma 3 arrestati in Grecia

Arma 3Ancora cattive notizie dalla Grecia sul brutto caso degli sviluppatori di Bohemia Interactive arrestati sull'isola di Lemnos. Dopo i 70 giorni di custodia e l'udienza ritardata di settimane a causa degli scioperi del sistema giudiziario, ora gli viene anche negata la libertà su cauzione.

Le accuse, ricordiamo, sono quelle di spionaggio. Ivan Buchta e Martin Pezlar, rispettivamente project leader e level designer per sviluppatore ceco, sono stati arrestati sull'isola per aver effettuato foto e riprese video di istallazioni militari. Continua dopo la pausa.

Arma 3 è attualmente in sviluppo e sarà ambientato nel 2035 durante un conflitto immaginario tra USA e Iran sulla stessa isola dove i due ragazzi sono stati arrestati. Bohemia ha dichiarato che nonostante la morfologia dell'isola sia riprodotta in modo relativamente fedele (75% delle dimensioni reali), il gioco non includerà nessuna riproduzione reale delle istallazioni militari dell'isola.

Bohemia a settembre ha scritto che Ivan e Martin "hanno raccolto video e fotografie delle aree pubbliche, così come innumerevoli altri turisti hanno fatto. Questo includeva un breve video filmato sulla strada che conduce all’aeroporto, compresi alcuni hangar distanti e altri edifici del complesso visibile da quell’area”.

La cattura di materiale video, foto o anche semplici rilievi delle istallazioni militari si sà, non è cosa molto gradita ai militari. Una manovra maldestra e rischiosa, che ora sta costando ai due ragazzi molto caro. Decisamente troppo.

La brutta avventura infatti sta assumendo le dimensioni di un calvario, e se mesi fa i due parlavano di condizioni accettabili, ora sono prossimi al crollo psicologico. "Sono in cella con altre 25 persone e dormono per terra" -- ha dichiarato il padre di Ivan, che sta chiedendo aiuto al governo Ceco per cercare di sbloccare questa brutta situazione.

I famigliari e gli amici hanno creato una petizione per la liberazione dei due ragazzi, arrivata finora a oltre 15 mila firme. Se ancora non avete aggiunto la vostra firma, potete farlo a questo indirizzo.

Via | Eurogamer | Helpivanmartin.org

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: