Game of Thrones: The Game – nuovo video dietro le quinte “Behind the Wall”

Un mini documentario ci spiega molti retroscena e informazioni interessanti sul nuovo RPG ispirato alle opere di George R.R. Martin.

Questo nuovo video “dietro le quinte” per il gioco di ruolo ispirato al mondo di Game of Thrones, spiega come gli sviluppatore abbiano collaborato attivamente con l’autore George R.R. Martin per mantenere più alta possibile la fedeltà con le opere letterarie e la serie TV prodotta da HBO.

Presentato da Thomas Veauclin e da Sylvain Sechi, rispettivamente Project Director e Lead Game Designer di Cyanide Studio, il documentario “Behind the Wall” spiega cosa si è fatto per mantenersi più vicini possibili allo spirito della saga raccontando una storia inedita che si svolge parallelamente agli eventi accaduti nel primo volume e che vede la presenza di due personaggi originali: Mors dei Guardiani della Notte e Alester, il prete rosso.

Verranno svelati tutti i dettagli di questi due personaggi che il giocatore controllerà lungo tutta l’avventura, seguendo lo stesso schema narrativo utilizzato da George R.R. Martin. Game of Thrones: The Game uscirà il 1 giugno 2012 su PC, PlayStation 3 e Xbox 360.

Ti potrebbe interessare
[E3 2010] Quantum Theory in immagini e video
Action Ps3 Screenshot

[E3 2010] Quantum Theory in immagini e video

I ragazzi del Team Tachyon di Keisuke Kikuchi (il papà del simulatore di infarti Fatal Frame/Project Zero), come è naturale che sia hanno approfittato dell’E3 2010 per regalarci una nuova serie di immagini ed un video di gioco inedito di Quantum Theory.Nonostante la spudorata somiglianza visiva con Gears of War, Quantum Theory cerca di prendere

Alta Definizione: non fatevi fregare!
Varie

Alta Definizione: non fatevi fregare!

Trovo molto condivisibile quanto scritto da Raffaele su quel gran portale che è NipoGames (non è che siccome siam blogger non leggiamo i portali italiani).Per dirla franca, chiara e particolarmente cruda, questo è il periodo dei bidoni. Il periodo in cui materiale obsoleto, invenduto e non conforme alle caratteristiche dell’imminente stardard dell’alta definizione deve essere