I 10 videogiochi più pericolosi secondo il Ministro della Salute thailandese

Il Ministro della Salute thailandese ha ben pensato di stilare l’elenco dei dieci videogiochi più pericolosi per i bambini, e metterlo online sull’apposito sito governativo. Nella Top 10 figura naturalmente Grand Theft Auto al primo posto, ma oltre ai soliti Manhunt e Hitman troviamo anche una sorpresona: 50 Cent Bulletproof, unico titolo della lista che



Il Ministro della Salute thailandese ha ben pensato di stilare l’elenco dei dieci videogiochi più pericolosi per i bambini, e metterlo online sull’apposito sito governativo.

Nella Top 10 figura naturalmente Grand Theft Auto al primo posto, ma oltre ai soliti Manhunt e Hitman troviamo anche una sorpresona: 50 Cent Bulletproof, unico titolo della lista che in effetti bandiremmo volentieri dall’universo per una serie infinita di ragioni.

In ogni caso, beato il Ministro se i problemi sanitari in Thailandia sono solo questi, e non ha altro di più serio a cui pensare. La lista completa dopo la pausa.

  1. Grand Theft Auto
  2. Manhunt
  3. Scarface
  4. 50 Cent – Bulletproof
  5. 300
  6. The Godfather
  7. Killer 7
  8. Resident Evil 4
  9. God of War
  10. Hitman

via | Cnet

Ti potrebbe interessare
Modifica Xbox 360: partita una nuova ondata di ban?
Curiosità Online Opinioni

Modifica Xbox 360: partita una nuova ondata di ban?

Nel capitolo del vocabolario apocrifo dei pirati su Xbox 360 dedicato ai termini più odiati e temuti, le parole “AP 2.5” e “XGD3” hanno sostituito in questi mesi la voce “ban” che, per una ragione o per l’altra, ha assunto un valore quasi innocuo: a riportare in auge questo vecchio spauracchio dei videogiocatori scorretti ci

Electronic Arts e Take-Two: la telenovela prosegue
Varie

Electronic Arts e Take-Two: la telenovela prosegue

Come ben sapete, Electronic Arts è intenzionata a comprare Take-Two Interactive, ma finora ha sempre trovato resistenza da parte del consiglio di amministrazione, che nonostante una situazione finanziaria non troppo rosea cerca di temporeggiare. Il colosso americano però non è certo arrendevole, ed è tornato alla carica rivolgendosi direttamente agli azionisti, facendo in modo che