Il creatore di Minecraft: “non ci vendiamo a Electronic Arts”

Mojang AB non è in vendita, nemmeno se a voler comprare è un colosso come quello di John Riccitiello


Appena fai qualche milioncino di euro spunta inevitabilmente fuori qualcuno che ti fa causa e qualcun’altro che ti vuole comprare. A questa regola non è sfuggito il neomilionario Markus “Notch” Persson, creatore del fenomeno indie Minecraft, che dopo essere stato minacciato per motivi quantomeno balzani dagli avvocati di Bethesda, ha rivelato dalle pagine di Develop di essersi incontrato con John Riccitiello, CEO del colosso statunitense Electronic Arts:

«EA è venuta da noi. Penso avessero dei piani ben precisi, ma che abbiano capito che aria tira. Niente è stato detto da allora – è tutto una sorta di alta politica. Io gioco i loro giochi, e fanno alcuni grandi giochi, ma siamo troppo distanti uno dall’altro. Loro possono pure fare giochi, e io li comprerò. Noi faremo i nostri, e loro potranno comprarli. Ma non la proprietà. Quella è nostra. Ma possono giocare i nostri giochi come qualsiasi altra persona.»

La software house Mojang AB rimane quindi completamente indipendente, almeno per il momento. Di certo sarebbe folle venderla adesso, quando è ancora ben lontana dal picco di successo che sta avendo grazie a Minecraft e ai suoi 3 milioni di giocatori paganti, in continua e inesorabile ascesa.

Ti potrebbe interessare
NieR: a cosa allude l’esistenza di due versioni separate?
Action Ps3 Varie

NieR: a cosa allude l’esistenza di due versioni separate?

Ecco la cronaca. Nell’ultimo numero di Famitsu ai redattori del Sol Levante è toccato l’onere di metterci un’interessante, quanto strana, pulce nell’orecchio. Sembra infatti che NieR, sperimentazione action in lavorazione presso Square Enix, possa uscire in due diverse versioni. Il perché è presto detto.La rivista nipponica indica NieR Gestalt in uscita esclusiva su Xbox 360

Xbox Experience: bundle dedicato ed Avatar nei Live Arcade
Brevi Hardware Varie

Xbox Experience: bundle dedicato ed Avatar nei Live Arcade

La nuova Xbox Experience, la “filosofia” che comporterà non pochi cambiamenti nelle modalità di fruizione dei contenuti su Xbox 360, si arricchisce di due importanti novità.La prima riguarda la conferma, da parte di Microsoft, della commercializzazione di un nuovo Live Starter Kit in uscita il prossimo 21 novembre (cioè tre giorni dopo l’Xbox Experience) che

[GDC 08] Anche su Wii il multiplayer a pagamento
Brevi Online

[GDC 08] Anche su Wii il multiplayer a pagamento

Si chiamerà Pay to Play il servizio di multiplayer online a pagamento per Wii, annunciato in occasione della manifestazione Game Developers Conference dalla stessa Nintendo.Con questa mossa, il servizio attuale diventerà nei prossimi mesi il modello base, mentre Pay to Play sarà la classica versione “gold”, un po’ come con Xbox Live Gold e Xbox