Gold farming nei campi di lavoro cinesi

Attività illegale e torture nei campi di lavoro cinesi. Volete ancora comprare gold online?

Vi piace vincere facile, ma soprattutto fare soldi facili nel vostro MMORPG preferito andandoli a comprare online da chi si dedica al farming? La notizia proveniente da The Guardian potrà probabilmente smuovere le vostre coscienze, spingendovi a riflettere una volta di più su quella che è una pratica proibita da tutti gli sviluppatori di videogiochi online, World of Warcraft in primis, ma che risulta essere molto redditizia per chi vende moneta finta in cambio di moneta vera.

Secondo una ex guardia, a sua volta imprigionata per tre anni nel campo di lavoro di Jixi, le persone ai lavori forzati nella struttura sarebbero state costrette ad affiancare al lavoro fisico anche quello online, dedicandosi a sconfiggere demoni, goblin e compagnia bella a suon di magie, ovviamente con ritmi massacranti:

“C’erano 300 prigionieri costretti a giocare. Lavoravamo a turni di 12 ore nel campo. Li sentivo dire che potevano guadagnare 550-650€ al giorno. Non abbiamo visto i soldi. I computer non erano mai spenti.”

I giochi erano virtuali, ma le punizioni per aver mancato gli obiettivi erano reali, visto che a chi non guadagnava un quantitativo sufficiente di gold erano riservate torture e abusi:

“Se non completavo la mia quota di lavoro, mi punivano fisicamente. Mi facevano stare in piedi con le mani sollevate in aria, e al ritorno nel dormitorio mi picchiavano con tubi di plastica. Giocavamo finché potevamo a stento vedere le cose.”

Volete ancora comprare gold online?

Via | Thenextweb.com

Ti potrebbe interessare
Trailer di lancio per Call of Duty: World at War
First Person Shooter Pc Ps3

Trailer di lancio per Call of Duty: World at War

Solo una settimana ci separa dal rilascio di questa ennesima incarnazione di una delle serie più amate di sempre, e Treyarch ha pensato bene di fornirci questo nuovo trailer di Call of Duty: World at War in occasione del lancio. L’adrenalinico video che troverete dopo la pausa risulta piuttosto esplicativo circa le premesse di questo

Sony perde 3 miliardi di dollari a causa di PS3
Ps3 Varie

Sony perde 3 miliardi di dollari a causa di PS3

La vendita di PS3 sotto il suo costo di produzione ha causato una perdita complessiva di 3 miliardi di Dollari USA a Sony, secondo quanto riportato dalla compagnia nel report fiscale che si tiene ogni anno. Più nel dettaglio, il rosso sarebbe stato di 2,16 miliardi nel 2007 e 1,16 miliardi nel 2008, indicati come

Mod: Una PSP con controller DualShock
Brevi Hardware Video e Trailer

Mod: Una PSP con controller DualShock

Di certo non sarà facile da realizzare, e dalle foto non si capisce bene come funzioni, ma l’idea avuta da Blizzrad di AcidMod è quantomeno geniale. L’audace modder ha infatti pensato di modificare una PSP per connettere comodamente un DualShock alla console, ovviando a uno dei piccoli difetti della lucida portatile Sony: l’ergonomia. Il controller

Electronic Arts estende l’offerta a Take-Two
Brevi Varie

Electronic Arts estende l’offerta a Take-Two

A quanto pare, Electronic Arts non ha digerito affatto la risposta di Take-Two riguardo la sua acquisizione. Ecco perché sembrerebbe più che intenzionata ad estendere i termini di scadenza circa l’offerta proposta tempo fa. Come molti ricorderanno, infatti, la EA cercò di acquisire il noto publisher prima del rilascio di GTA IV – proprio in

UEFA Euro 2008 in nuove immagini
Mobile Gaming Pc Ps3

UEFA Euro 2008 in nuove immagini

Dopo aver fatto una buona impressione con il demo, UEFA Euro 2008 si mostra in nuove immagini di gioco. UEFA Euro 2008 punta a prendere tutto il buono che c’era in FIFA 08 e migliorarlo sia nella grafica che, soprattutto, nella giocabilità. L’uscita è prevista per il 18 aprile, quasi due mesi prima che comincino

Mythic cerca gilde per la beta di Warhammer
MMO Pc

Mythic cerca gilde per la beta di Warhammer

Iscrivendo qui la vostra gilda avete un’occasione per entrare nella beta di Warhammer Online – Age of Reckoning, il MMORPG basato sul popolare wargame di Games Workshop. La cosa è aperta a tutti: giocatori di ruolo, power player, casual gamer di ogni risma, gilde superprofessionali da raid, insomma c’è spazio per tutti.