Attacco al PlayStation Network: Anonymous nega il proprio coinvolgimento

Il gruppo di hacker Anonymous si difende con una lettera dalle accuse di Sony.

C’è voluto poco al gruppo di hacker Anonymous per accorgersi delle accuse di Sony di coinvolgimento nell’attacco al PlayStation Network, rimandando tutto al mittente e aggiungendo nuovo mistero a questa vicenda che tutti quanti vorrebbero solo dimenticare. Ricordiamo che con una lettera al Congresso USA, Sony aveva dichiarato di aver trovato un file di testo ritenuto “prova evidente” del coinvolgimento di Anonymous, ammesso che in realtà si possa definire tale e non un tentativo di qualcun altro di sviare le indagini verso il gruppo, che tra l’altro non ha mai nascosto il suo coinvolgimento con le varie azioni intraprese finora.

Pur avendo già smentito di aver condotto l’attacco, il gruppo Anonymous ha ribadito la propria posizione alla luce delle nuove accuse, rimarcando il fatto di non condividere il “modus operandi e le intenzioni” di chi ha effettivamente messo in ginocchio Sony e il PSN: il furto di numeri di carta di credito infatti non rientrerebbe nella filosofia di Anonymous, in quanto atti criminali che vanno a danneggiare le persone comuni e non i reali obiettivi dell’attacco.

Secondo Anonymous inoltre, in caso di “onesta indagine” sul furto dei numeri delle carte, non ci sono dubbi che il gruppo possa essere scagionato:

“Nonostante siamo un gruppo distribuito e decentralizzato, la nostra ‘leadership’ non perdona il furto delle carte di credito’. Siamo preoccupati dall’erosione della privacy e dell’uso corretto, la diffusione del feudalismo corporativo, l’abuso di potere e le giustificazioni di capi e leader che si credono immuni personalmente e finanziariamente per le azioni che compiono nel nome delle corporazioni e del pubblico ufficio”

Ancora una volta, siamo ben lontani dal sapere cosa sia successo realmente: l’impressione però è che l’accusa di Sony verso Anonymous sia stata effettivamente un po’ affrettata, a meno che l’azienda giapponese non abbia in mano altre prove evidenti della colpevolezza del gruppo.

Via | Thenextweb.com

Ti potrebbe interessare
True Crime: nuove immagini – apre il sito ufficiale
Action Pc Ps3

True Crime: nuove immagini – apre il sito ufficiale

I ragazzi della casa di sviluppo canadese United Front Games, concluso il lavoro (magistrale) con ModNation Racers si preparano all’imminente E3 losangeliano aprendo il sito ufficiale di True Crime ed abbellendolo immediatamente con una serie di immagini inedite (ed alcuni spettacolari screensaver, che non guastano mai). Per chi si fosse perso le puntate precedenti, ricordiamo

NBA 2K10 si esibisce in un nuovo filmato
Pc Ps3 Sport

NBA 2K10 si esibisce in un nuovo filmato

2K Sports ha rilasciato in giornata un nuovo filmato riguardante NBA 2K10. Il nuovo capitolo della famosa serie NBA 2K si mostra al meglio in questo nuovo video esibendo alcuni dei migliori giocatori della lega americana (Dwight Howard, Chris Paul o Carmelo Anthony) in evoluzioni cestistiche realizzabili all’interno del gioco. In aggiunta alle classiche modalità

Wet: tantissime nuove immagini
Action Ps3 Screenshot

Wet: tantissime nuove immagini

A poco tempo di distanza dal suo arrivo sul mercato per PS3 e X360, Wet ci bagna tutti con una vera e propria cascata di nuove immagini rilasciate da Bethesda. Ricordiamo per l’esattezza che il gioco è arrivato sul mercato lo scorso 18 settembre e che potete leggere anche la nostra recensione nel caso in

Primi inviti per la beta di Playstation Home
Brevi Ps3

Primi inviti per la beta di Playstation Home

Sul forum Playstation americano sono arrivate le prime notizie riguardo agli inviti per la beta di Playstation Home (qui un video per chi non sapesse di cosa si tratti) da parte degli utenti. Pare infatti che alcuni giocatori nord-americani abbiano ricevuto l’invito per la prima fase test di Home, che come ricordiamo vedrà un numero