Medio Oriente mercato emergente per i videogiochi



In occasione della conferenza GAMES08 di Dubai, prima della storia a tenersi in Medio Oriente, il capo di Eidos Ian Livingstone ha parlato di come certe zone saranno grossi mercati videoludici futuri.

«Il Medio Oriente è senza dubbio un mercato emergente per l'industra videoludica. La gente qui ha un reddito piuttosto elevato, il che li rende consumatori ideali. I videogiochi sono culturalmente importanti come i film e la musica»

Il vil danaro è naturalmente il primo motivo di interesse verso il mercato mediorientale, che viene stimato da Sony ed Eidos come capace di garantire 750 milioni di dollari, suddivisi in 550 milioni per l'hardware, 150 milioni per i giochi e i rimanenti 50 milioni per gli accessori.

Chissà quanto tempo passerà prima di vedere qualche sceicco che si fa rivestire di platino la PlayStation 3...

via | Xpress

  • shares
  • Mail
42 commenti Aggiorna
Ordina: