Kinect è "razzista": problemi nel riconoscere i giocatori di colore

Da 3 a 5 milioni di Kinect per Natale: Microsoft rivede al rialzo le previsioni di vendita

Aggiornamento: Consumer Reports ha testato Kinect dopo la segnalazione di Gamespot, smentendo il problema e rapportandolo invece all'inadeguata illuminazione della stanza dove si trova la periferica.

Tra i problemi vari che potrebbero affliggere Kinect di certo non ci saremmo aspettati il "razzismo", ma secondo quanto riporta Gamespot il nuovo controller a sensori di movimento di Microsoft per X360 sembra avere proprio questo tipo di difetto.

Ovviamente si tratta di un modo scherzoso per dire che la periferica avrebbe problemi nel riconoscimento facciale delle persone di colore, come per l'appunto affermato da Gamespot, dove due redattori hanno avuto difficoltà a far riconoscere a Kinect i propri visi, con uno dei due addirittura completamente mancato dal controller.

Il difetto sarebbe da imputare non a un presunto razzismo della periferica come scherzavamo poco fa, ma alla necessità per i software di riconoscimento facciale di avere a disposizione degli alti contrasti per riconoscere tratti somatici e quant'altro compone il viso di una persona, contrasto ovviamente più attenuato nelle persone di colore. Staremo a vedere se e come Microsoft risolverà questo problema, ammesso che esista visto che per il momento Gamespot è l'unica fonte a riportarlo.

  • shares
  • Mail
52 commenti Aggiorna
Ordina: