Secondo Crytek EA non è poi così malvagia



Il CEO di Crytek Cevat Yerli ha recentemente parlato di Electronic Arts in toni lusinghieri a GamesIndustry.biz, dicendo che grazie al colosso americano Crysis ha tratto moltissimi benefici (leggi: soldi) che con Ubisoft non ci sarebbero stati (leggi: meno soldi).

«Ogni cosa è più grande (leggi: più soldi). Dal punto di vista del business, con EA abbiamo un maggiore supporto (leggi: più soldi), una migliore distribuzione e un miglior marketing alle spalle. Ciò equivale a più libertà (no. leggi: più soldi). Possiamo dettare più regole, e allo stesso tempo chiedere maggior supporto (più soldi? probabile) perché entrambe le parti vogliono il meglio per questo gioco».

Insomma, per fortuna di Crytek EA ha i soldi.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: