Nvidia Shield dissezionato da iFixit, riparabile ma non troppo

iFixit seziona e giudica la riparabilità della console Android mobile ibrida di Nvidia.

Nvidia Shiled da iFixit

C'è spazio per una console portatile mainstream basata su Android? Difficile dirlo, anche se dietro al progetto c'è un colosso come Nvidia. La disponibilità effettiva dello Shield è partita nella giornata di ieri ed è ancora troppo presto per parlare di successo, flop o qualsiasi cosa ci sia nel mezzo, ma quello che possiamo fare per ora è dare uno sguardo sotto schermo e pulsantiera grazie alla guida dettagliata allo smontaggio realizzata da iFixit.

Il sito riporta che l'accesso ai componenti è piuttosto agevole e una volta tolte le viti che ancorano il pannello con la pulsantiera l'interno non differisce molto da quello di un tablet: system-on-chip, RAM, storage eMMC, giroscopi e accelerometri e modulo wireless, niente che non si possa trovare su uno smartphone o un tablet Android. Quello che distingue però lo Shield dall'oceano di dispositivi Android è la struttura a "conchiglia", che nasconde un ampio controller poco più grande di quello dell'Xbox 360 e uno schermo touch HD da 5".

Ecco una lista dei componenti interni meno noti rivelati dal teardown:

  • storage Samsung KLMAG2GE2A eMMC

  • display LH500W1-SD03

  • modulo wireless AzureWave AW-AH691

  • SK Hynix H5TC4G63AFR 512 MB DDR3 SDRAM (4 ICs for 2 GB total RAM)

  • giroscopio e accelerometro InvenSense MPU-6050 6-axis

  • micro-controller audio Realtek AL5639

  • batteria a tre celle da 3,75v e 7370mAh

Il giudizio finale sulla riparabilità è di 6 punti su 10, un risultato sufficiente ma non strabiliante. Il design modulare abbatte i costi di riparazione, ma l'impressione è che ci sono ampi margini di miglioramento. L'interno di sicuro non è organizzato al meglio per facilitare le riparazioni, su tutti quello di cerniera, batteria e schermo, che possono essere sostituiti ma non senza qualche grattacapo, sopratutto per chi non ha particolare esperienza nelle riparazioni DIY.

Via | iFixit

Aggiornamento dell'1 agosto 2013 - a cura di Luca

Nvidia Shield: le prime spedizioni della console Tegra 4 partiranno il 31 luglio

Nvidia Shield

La data di debutto dello Shield era fissata per il 27 giugno, ma un insolito "problema meccanico" aveva costretto Nvidia ad annunciare il mese scorso un ritardo indefinito. Uno slittamento che finalmente dopo quasi un mese di buio totale ha una data definita fissata per il 31 luglio, giorno in cui partiranno le prime spedizioni per chi ha effettuato pre-ordini al costo di 299$.

Il comunicato di oggi non scende nei dettagli, nemmeno per ciò che riguarda il misterioso problema che ha messo freno alla tabella di marcia del produttore di GPU e system-on-chip. Ecco il testo dell'annuncio tradotto dall'inglese apparso nelle ultime ore sulle pagine del sito di Nvidia:

"Ciao,

vogliamo ringraziarvi per la vostra pazienza e per averci supportato fino al posticipo della data di debutto del vostro Shield. Abbiamo ottime notizie da condividere con voi -- il vostro Shield verrà spedito il 31 luglio.

Il nostro obbiettivo è sempre stato quello di offrire un prodotto perfetto, ed è per questo che abbiamo passato Shield attraverso una serie di rigorosi test meccanici e di standard di qualità industriale. Abbiamo realizzato Shield perchè ci piace giocare, e speriamo che voi possiate godervela quanto noi.

Shield Team."

Lo Shield è una console Android portatile costituita da un gamepad ergonomico e uno schermo HD da 5", richiudibile a conchiglia sul controller. Il cuore della console è un Tegra 4, un SoC fresco di lancio ma che fino ad oggi non si può dire che abbia riscosso un grande successo tra tablet e smartphone.

Così come il Tegra 4, anche lo stesso Shield almeno per il momento non sembra aver attirato a sè molta attenzione. E le motivazioni non sono difficili da immaginare: in un mercato in cui anche la PlayStation Vita di Sony arranca a fatica, Nvidia propone un'alternativa che offre poco più di quello che offrono gli smartphone e i tablet Android.

Nessuna variazione sulle modalità di debutto, che rimangono limitate a una serie di retailer online e fisici dislocati sul territorio statunitense e canadese, al momento le due uniche regioni destinate a ricevere questa prima ondata di console.

Via | Nvidia

Nvidia Shield posticipato a luglio, c'è "un problema meccanico" da risolvere

26 giugno 2013 - A cura di Luca

Nvidia Shield

Brutte notizia per Nvidia e chi aspettava Shield: la console portatile Android subirà un ritardo dell'ultimissima ora e non debutterà quindi nella giornata di domani come annunciato. La notizia è apparsa sul blog ufficiale Nvidia e risale a poche ore fa e annulla il lancio previsto per il 27 giugno sul mercato statunitense e canadese.

Le cause? Un "problema meccanico" a quanto pare. Ecco alcuni estratti dal comunicato di Nvidia:

"[...] Alcuni test finali sulla qualità hanno evidenziato un problema meccanico di cui non siamo contenti. Quindi, anche se abbiamo annunciato la scorsa settimana che Shield sarebbe stata disponibile giovedì, abbiamo deciso di ritardare le spedizioni fino al prossimo mese. Il problema è relativo a un componente meccanico di terze parti e stiamo lavorando con celerità con il fornitore per aggiornarlo alle nostre aspettative"

Shield sarebbe dovuto arrivare domani sui mercati nordamericani al costo di 349$, un prezzo pericolosamente vicino a quello della PlayStation 4, annunciato successivamente al prezzo fissato da Nvidia. Una vicinanza pericolosa che ha spinto il produttore di GPU per PC e dispositivi mobili a ritoccarlo verso il basso fino a scendere a 299$.

Un prezzo che ci permette di accedere un dispositivo tutto sommato non troppo differente da uno smartphone o un tablet evoluto, con cui condivide anche la piattaforma software che non è altro che Android 4.2.1 Jelly Bean. La differenza sostanziale però è la forma a conchiglia, che integra un controller tradizionale da console, il SoC Tegra 4 fresco di lancio, uno schermo integrato HD da 5" e alcune funzioni uniche come la possibilità di streaming di alcuni titoli compatibili dal nostro PC casalingo (con GPU di tipo Kepler) verso la console.

Ecco un riepilogo delle specifiche tecniche finali:

  • SoC: Nvidia Tegra 4 1,9GHz, quad-core Cortex-A15 con GPU GeForce a 72 core

  • memoria: 2GB

  • storage: 16GB espandibili via microSD

  • OS: Android Jelly Bean 4.2.1

  • schermo: 5" HD (294ppi) multitouch

  • audio: custom, bass-reflex

  • controller: D-PAD, 2 stick analogici, 4+1 bottoni e uno posteriore

  • connettività: Wi-Fi, audio jack 3,5mm, mini HDMI, micro USB

  • dimensioni: 158x135x57mm per 579g di peso

Via | Nvidia

Nvidia Shield arriverà in anticipo, pre-ordini da oggi e spedizioni ad inizio giugno

17 maggio 2013 - A cura di Luca

Nvidia Shield

Shield, la console di Nvidia costruita intorno al nuovo SoC Tegra 4 arriverà con un leggero anticipo rispetto a quanto annunciato una manciata di giorni fa. La notizia è ufficiale e viene direttamente dalle pagine del blog di Nvidia, dove si legge che il pre-ordine per l'acquisto diretto da Nvidia e dai suoi partner di distribuzione parte già da oggi 17 maggio anzichè dal 20.

Ci sono diversi metodi per prenotare l'acquisto della console ma per ora sono tutti limitati a chi abita negli Stati Uniti o nei territori limitrofi. Oltre a Newegg, Gamestop, Canada Computers e Micro Center infatti anche il canale d'acquisto ufficiale di Nvidia non spedirà al di fuori di USA, Canada, Puerto Rico e Isole Vergini.

Sul comunicato pubblicato sul blog Nvidia scrive che la ragione dell'anticipo sui tempi è causato dal grande interesse mostrato dai partner, ma è molto più realistico pensare che la casa abbia preferito giocare d'anticipo per non accavallare l'evento col ben più atteso lancio dei piani sulla futura Xbox, che Microsoft svelerà proprio il 21 maggio.

Oltre al pre-ordine, anche la data di spedizione è stata anticipata. Nonostante sulla pagina per il pre-ordine di Nvidia si legge ancora una data di spedizione per "la fine di giugno", TechSpot indica invece che le spedizioni partiranno dal 4 giugno.

Shield, ricordiamo, è la console portatile "tutta Nvidia" basata su Android nota già da gennaio come Project Shield. Il prezzo fissato di 349$ è superiore a quello degli altri concorrenti nel segmento e mobile e non mobile (leggi: PlayStation Vita, Nintendo 3DS o 3DS XL ma anche Ouya), ma Nvidia conta su caratteristiche innovative: il potente SoC Tegra 4, la possibilità di streaming di titoli da un potente PC casalingo con GPU Kepler (da GeForce GTX 650 in su) e di una corposa infrastruttura di distribuzione dei contenuti che oltre a Google Play conta TegraZone, Hulu Plus e TwitchTV.

Via | Nvidia | TechSpot

Nvidia Project Shield diventa Shield, in pre-ordine a maggio per 350$

14 maggio 2013 - A cura di Luca

Nvidia Shield

Conosciamo Project Shield dai primi giorni di gennaio, quando Nvidia l'ha svelata nel corso del CES 2013. Le specifiche tecniche non sono un mistero e l'abbiamo anche vista in azione in più di una delle grandi fiere dell'industria. Cosa mancava? Sicuramente il prezzo, ma ancora di più mancava la certezza di un debutto che oggi finalmente viene confermato in modo inequivocabile.

Nvidia oggi annuncia che Project Shield diventa semplicemente Shield, e che i pre-ordini della sua personalissima console portatile cominceranno a partire dal 20 maggio sul sito shield.nvidia.com, oppure da oggi per chi si era iscritto al sistema di notifica via email.

La disponibilità effettiva partirà a giugno e si appoggerà oltre che all'enorme store statunitense Newegg anche alle catene di Micro Center, Canada Computers e GameStop, l'unico presente anche sul nostro territorio.

Il prezzo non è dei più economici, anzi è l'esatto contrario. Con i 349$ di listino si posiziona ben oltre i prezzi di PlayStation Vita, Nintendo 3DS, 3DS XL e delle loro controparti da salotto, tutte abbondantemente più a buon mercato.

Un prezzo che la colloca in una nicchia a se stante e che almeno secondo le intenzioni del costruttore sarebbe giustificato dalle caratteristiche uniche. Tanto per rinfrescarci la memoria, ecco le specifiche chiave di Shield riportate dal comunicato di oggi, sostanzialmente invariate rispetto a quanto sapevamo già da mesi:

Tegra 4 - il processore mobile più veloce al mondo fornisce grafica ricca e prestazioni imbattibili grazie alla GPU da 72 core, CPU quad-core e 2GB di RAM
Controller di classe console - un controllo preciso grazie a due joystic analogici, un D-Pad full-size e bottoni A/B/Y/X
Schermo multi-touch - schermo multitouch da 5" e 720p per una visuale ad alta fedeltà
Altoparlanti integrati - sistema audio su misura con bass reflex, questa è l'arma segreta di Shield
Wi-Fi - 802.11n velocità MIMO 2x2 per lo streaming in Wi-Fi dei giochi
Android puro - l'ultimo sistema operativo Android Jelly Bean da GOogle, per accedere ai giochi e le applicazioni Android
C'è di più - abbiamo messo dentro Shield tutto quello che serve in una console mobile di classe premium: 16GB di storage, GPS, Bluetooth 3.0, uscita mini-HDMI, micro-USB 2.0, uno slot MicroSD e uscita cuffie da 3,5".

Oltre ad essere una "normale" console portatile Android, Shield si distingue per un sistema che permette lo streaming dei giochi da un PC casalingo armato di GPU Kepler (e cioè le GeForce 600) verso la console stessa.

Se escludiamo il mercato PC dove insieme ad AMD si contende la metà del mercato, Nvidia è rimasta tagliata fuori da tutte le nuove console di generazione che hanno invece scelto di appoggiarsi alle GPU prodotte da AMD.

Shield fungerà anche da design di riferimento per il Tegra 4, un system-on-chip dotato di specifiche di fascia altissima per il mercato Android di smartphone e tablet, ma che fin'ora non ha ancora ottenuto risultati paragonabili a quelli di Qualcomm o dei chip sviluppati in casa da Samsung e Apple.

Via | Nvidia

Project Shield in mostra al PAX East, la console Android di Nvidia è vicina alla versione finale

Project Shield al PAX EastAl PAX East di Boston c'è anche Nvidia, che ormai da un paio di giorni sta radunando una folla costante intorno alle sue postazioni di prova dei tanti Project Shield messi a disposizione di stampa e curiosi.

Abbiamo già avuto modo di parlare del Project Shield, una strana bestia a metà strada tra una console portatile Android e un dispositivo capace di ricevere giochi in streaming H.264, con un PC munito di GPU Kepler (e cioè i modelli più potenti della serie GeForce 600) a fare da server e la piccola console a fare da host.

A quasi quattro mesi dal lancio al CES oggi Nvidia lascia testare la sua console, e da quanto si legge su blog e magazine la console rispetta le sue promesse. I giochi Android girano senza problemi grazie al veloce Tegra 4, ma anche quelli in streaming dal PC come Assassin's Creed III, Need for Speed: Most Wanted, Borderlands 2 e Skyrim sono perfettamente in sincrono sul piccolo schermo "a conchiglia", zero scatti e perdite di frame.

Dal PAX ci arrivano anche qualche informazioni più sul sistema, che da quanto scrive Destructoid si basa su un software GeForce Experience che trova e riconosce in automatico i giochi istallati sul nostro PC (Steam, Origin e altre piattaforme), che finiscono automaticamente sul menù della console.

Arrivano dati anche sulla batteria, che consente 10 ore di gioco in streaming ma molte meno "in locale", quando si usa il system-on-chip interno e la libreria di giochi Android. Lo stato attuale del design mostrato al PAX è molto vicino alla sua forma finale e come già sappiamo da tempo comprende uno schermo touch da 5" e 720p richiudibile sul dispositivo, un controller in stile Xbox, Tegra 4, Android 4.2.1, slot SD e output HDMI fino a 4K (!!).

Ora che PlayStation 4 e quasi sicuramente anche la prossima Xbox faranno uso di GPU marchiate AMD, l'unica strada per Nvidia per rimanere agganciata al mondo console passa per il Tegra 4, e questo strano dispositivo che dovrebbe (ma anche no...) arrivare sul mercato entro la fine dell'anno.

Via | Destructoid

  • shares
  • Mail