The Last Story: nuovi artwork svelano i primi dettagli sul gameplay


The Last Story è quasi pronto. Hironobu Sakaguchi in persona lo ha confermato. Lecito a questo punto chiedersi come mai si sappia così poco sul gioco: non un'immagine, non un filmato, né tanto meno qualche dettaglio in più circa il gameplay. Alt, dietrofront! Finalmente qualche dettaglio riguardo la struttura relativa alla giocabilità è emerso. Dopo la pausa trovate anche degli artwork a riguardo.

Il post apparso sul blog ufficiale s'intitola: "Chaos e Ordine". Il sistema si basa su queste due semplici parole. Portare ordine laddove c'è caos o, viceversa, seminare il caos tra i nemici che godono di ordine. Nel gioco utilizzeremo una particolare abilità del personaggio principale, chiamata Gathering (Gruppo), tesa a farci avere il controllo su ogni tipo di situazione.

Ma andiamo con ordine. Durante la battaglia, l'obiettivo del nemico è evidenziato da un indicatore colorato che prende il nome di Puntatore. Questa è una delle maggiori implementazioni, ci dice il direttore del gioco, il cui colore andrà ad indicare anche la classe dei nostri nemici - come mago o soldato - il che, in termini strategici, disporrà di una valenza tutt'altro che irrilevante.

Non è tutto. Proseguite dopo il salto.

The Last Story: nuovi artwork







Qui ricorre l'importanza dell'abilità Gathering. Grazie ad essa, infatti, possiamo attirare l'attenzione del nemico, facendo sì che il puntatore si focalizzi su di noi. Questo permetterà ad un nostro alleato, ad esempio, di compiere una determinata azione che diversamente non avrebbe potuto portare a termine.

"Controllare l'ordine e il caos", viene scritto sul blog ufficiale, "è la chiave per la vittoria". E poiché la strategia sarà il punto da cui partire in ogni occasione, il gioco di squadra si rivelerà essenziale. I compagni di squadra dovranno collaborare tra loro, agevolandosi l'un l'altro. Ma chiudiamo con quanto scrive il produttore di The Last Story.

Il combattimento nel gioco è lo stesso. I movimenti che vengono ordinati ai propri alleati sono la chiave per la vittoria. Ma che succede se un avversario getta confusione in quell'ordine?

via | Andriasang

  • shares
  • Mail