Microsoft e Sony commentano il matrimonio tra Bungie e Activision

Microsoft e Sony commentano il matrimonio tra Bungie e Activision2

La notizia dell'importantissimo accordo raggiunto da Activision per pubblicare i titoli sviluppati da Bungie da qui ai prossimi dieci anni, come è naturale che sia, ha indotto i due principali attori dell'attuale generazione di console ad alta definizione, ossia Sony e Microsoft, a rilasciare delle dichiarazioni in merito a questo evento potenzialmente in grado di destabilizzare i delicati equilibri videoludici venutisi a creare nell'ultima decade tra le due multinazionali.

Intervistato dai colleghi di G4, Patrick Seybold di SCEA ha così sintetizzato il parere di Sony:

"Questa è un'ottima notizia per tutti i giocatori. Quando l'indiscutibile talento e la creatività dei ragazzi di Bungie si sposano con l'incredibile potenza di PlayStation 3, possono accadere cose davvero meravigliose. Questo ci porta a ribadire il concetto che se siete dei videogiocatori e volete il meglio del meglio, non dovete fare altro che acquistare una PS3. Penso di parlare a nome di tutti quando affermo di non stare nella pelle per ciò che Bungie riuscirà a fare con noi in futuro."

A seguire, il commento di Microsoft all'accordo raggiunto di recente da Bungie e Activision.

Se dalle parti di Sony il matrimonio tra Bungie e Activision non può che essere visto con estremo favore, decisamente più complicate si fanno invece le previsioni su come può averla presa Microsoft, storicamente legata a Bungie da un rapporto cementificatosi negli anni con la saga di Halo.

A questo proposito, e a scanso di equivoci, dalle pagine di VG247 un portavoce della multinazionale di Redmond ha rilasciato delle dichiarazioni distensive sul ruolo che Bungie continuerà ad avere nel futuro di Xbox 360 (e presumibilmente in quello delle prossime console targate Microsoft):

"La nostra collaborazione con Bungie come sviluppatore first-party per Xbox 360 resta invariata, così come dimostra il nostro profondo impegno con loro per lo sviluppo di Halo: Reach, che sarà il più grande videogioco del 2010."

La requisitoria delle controparti ha avuto termine: a questo punto, quindi, non possiamo fare altro se non attendere "il verdetto" che Bungie pronuncerà in questi mesi attraverso l'annuncio dei titoli (in esclusiva o meno) che la vedranno impegnata nei prossimi anni, cominciando magari dall'E3 di giugno.

  • shares
  • Mail
58 commenti Aggiorna
Ordina: