Valve aggiorna lo Steam Controller con D-Pad e bottoni, addio touch centrale

steamcontroller_slide_630pxhedimg

Lo Steam Controller che verrà incluso con le Steam Machine finali sarà differente sia dai prototipi distribuiti per la beta hardware che dal mockup diffuso con l'annuncio dei mesi scorsi. I due rivoluzionari touchpad circolari dotati di sensori aptici rimangono dov'erano stati posizionati, e le novità sono tutte confinate al centro del controller.

L'idea del (terzo) touchpad centrale in stile PlayStation 4 è stata del tutto abbandonata, e al suo posto troveremo due croci di pulsanti in grado di sdoppiarsi sia come D-pad che come la classica pulsantiera ABXY che trova posto su tutti i controller standard da decine e decine di anni.

L'annuncio e la foto arrivano dallo Steam Dev Days di mercoledì 15 gennaio, dove Valve ha motivato questo aggiornamento con ragioni economiche (e che si rifletteranno anche su un prezzo finale minore), di ergonomia e di versatilità, per assicurare maggiore compatibilità verso quei titoli che prediligono un'input su bottoni fisici tradizionali.

La funzionalità del touchpad non sparirà del tutto e verrà replicata dal Ghost Mode, che ci permetterà di controllare un cursore spostando un dito sul controller senza toccarlo, e che vedremo anche replicato su schermo.

Oltre al restyle -- che tuttavia non è detto che sarà definitivo -- dalla conferenza sono arrivati anche ulteriori dettagli sul controller, che ora sappiamo avrà un alloggiamento per doppia batteria stilo, un giroscopio integrato (ma non ancora abilitato nel firmware) e una nuova API capace di gestire fino a 16 controller contemporaneamente.

Via | CNET

Foto: Twitter

  • shares
  • Mail