Oculus Rift: John Carmack commenta l'acquisizione di Oculus VR da parte di Facebook

In qualità di manager di Oculus VR, lo storico fondatore di id Software dice la sua sulla recente acquisizione della sua nuova compagnia da parte dell'azienda del famoso social network di Zuckerberg

La recente acquisizione di Oculus VR da parte di Facebook ha scosso l'intero settore al punto tale da indurre alcune delle personalità più influenti di questa industria (l'ultimo in ordine di tempo è stato Markus "Notch" Persson) ad esprimere pubblicamente il loro giudizio su quella che, senza alcun'ombra di dubbio, è da considerarsi come la notizia videoludica più importante degli ultimi mesi.

Il rumore assorante delle dichiarazioni del creatore di Minecraft e di coloro che hanno deciso di intervenire per schierarsi a favore o contro l'eclatante operazione portata a compimento dall'azienda di Mark Zuckerberg ha così spinto l'attuale chief technology officer di Oculus, il leggendario John Carmack, a commentare l'accaduto scegliendo la via secondaria offertagli dal modulo dei commenti del blog personale di un suo amico:

"Il settore dei visori a realtà aumentata offre potenzialità immense ed è davvero in grado di segnare il futuro dei videogiochi, ma per riuscire in una simile impresa servono contatti e capacità imprenditoriali pazzesche. Per questo, il rapido coinvolgimento dei Titani [i "big" dell'industria] nel settore dei VR era inevitabile, le vere domande che ci ponevamo, semmai, erano quelle legate al tempo che ci avrebbero messo e al genere di aziende che avremmo attirato."

John Carmack e Oculus Rift

"A essere sinceri, però, non m'aspettavo un coinvolgimento così diretto di Facebook, o almeno non con questa rapidità. Non ho nulla contro Facebook ma francamente pensavo che si sarebbero mosse prima le aziende con cui avremo avuto una maggiore 'sinergia' nel campo dei videogiochi. Comunque, la cosa che conta è che sanno qual è la strada da seguire per rendere grande questo progetto e ho motivo di credere che si spenderanno in prima persona per fare in modo che tutto questo possa accadere... e poi non ti prendi mica un impegno simile per fare un capriccio a qualcuno.

Non sono stato coinvolto nelle trattative con Facebook ma posso dire che ho passato un intero pomeriggio a parlare con Zuckerberg di tecnologia: una settimana dopo questa chiacchierata ho scoperto che Oculus era stata acquistata da Facebook."

Per il famoso CTO di Oculus VR, quindi, i due miliardi di dollari investiti da Facebook per "assimilare" la proprietà di tutti gli asset e i brevetti della compagnia dietro all'ambizioso progetto di Oculus Rift sono la migliore garanzia che il colosso, o meglio, il Titano dei social network potesse mai dare agli appassionati di videogiochi. Staremo a vedere; nel frattempo, rivediamoci il trailer d'annuncio del secondo kit di sviluppo del visore a realtà aumentata di Carmack e Palmer Luckey.

  • shares
  • Mail