Alien: Isolation - si potrà finire il gioco senza uccidere nessuno? Ce lo spiegano gli sviluppatori

I ragazzi di Creative Assembly rassicurano gli appassionati sulla bontà delle dinamiche stealth della loro ultima avventura

La triste disavventura capitata a chi ha avuto la sfortuna di acquistare Aliens Colonial Marines non si ripeterà con Alien Isolation, o almeno questo è ciò che spera lo sviluppatore capo Gary Napper quando afferma, nell'ultima intervista rilasciata ai colleghi di GamesTM, che il titolo targato Creative Assembly offrirà un impianto di gioco "rispettoso" dell'angoscia e del solitario terrore provato dalla protagonista del primo, glorioso film della saga:

"Abbiamo costruito la struttura di gioco di Alien Isolation attorno all'idea che la stazione spaziale che farà da sfondo all'avventura fosse un luogo reale e non una semplice 'scenografia digitale'. In giro ci sono troppi giochi che offrono un'esperienza talmente lineare da non permetterci di riaprire una porta appena chiusa o di esplorare nuovamente una stanza già visitata. L'universo di gioco di Isolation riprende un po' lo stile dei titoli 'metroidvania', l'esperienza di gioco è continua e permette una grande libertà nella scelta dei luoghi da visitare, delle azioni da compiere e degli oggetti da utilizzare."

Guarda le immagini di gioco di Alien: Isolation mostrateci da Creative Assembly durante l'E3 2014

Alien: Isolation - E3 2014 - galleria immagini

Leggi anche - Alien: Isolation – nuovo video-diario di sviluppo sulla genesi dello Xenomorfo

"Le ragioni che ci hanno indotti a introdurre i personaggi secondari come gli androidi e i sopravvissuti sono le medesime ragioni che ci hanno spinto a non trasformare il titolo in un'avventura lineare, con questi NPC non volevamo di certo deprimere gli elementi narrativi legati alla tensione e alla perenne angoscia rappresentata dalla presenza opprimente dello xenomorfo. Alien: Isolation potrà essere completato senza uccidere nessuno, e questo non perchè da tale scelta dipenda l'acquisizione di un trofeo o di obiettivo sbloccabile ma perchè per Amanda il ricorso alla violenza è inutile, se i problemi possono essere risolti in altro modo. Stiamo parlando di un membro della famiglia Ripley, mica di un energumeno che adora abbattere civili a suon di fucilate perchè è così che va il mondo!"

Che decidiate o meno di dare voce alla coscienza pacifista di Amanda Ripley, sappiate che dal 7 ottobre lo spietato xenomorfo di Alien: Isolation vi darà comunque la caccia su PC, PlayStation 3, PlayStation 4, Xbox 360 e Xbox One. A quel punto, starà a voi capire fin dove spingervi per riuscire a fuggire dagli angusti corridoi della Sevastopol prima di essere fatti a brandelli dall'alieno che vi seguirà nell'ombra, o magari dagli psicotici e dagli androidi impazziti della stazione spaziale.

Approfondisci - Alien: Isolation – svelati i contenuti dell’Edizione Ripley in preordine

  • shares
  • Mail