Modifica PS3: fioccano custom firmware "assassini" e odiosi programmi sblocca-Trofei

Modifica PS3: il primo custom firmware "in queste settimane" - nuove info da Geohot, dal team fail0verflow! e dall'hacker Mathieuhl

Il mese di passione vissuto da Sony per colpa del team fail0verflow! e della loro ostinata volontà di ridare agli utenti PS3 la possibilità di reinstallare sistemi operativi open source e programmi homebrew sta raggiungendo il suo apice proprio in questi giorni con la diffusione, da parte degli hacker, di diversi custom firmware atti a disabilitare completamente i sistemi anticopia della console (l'ultimo dei quali, firmato da un certo Waninkoko, per dei gravi problemi di compatibilità sta causando una vera e propria moria di PS3 Slim).

A rendere ancora più critica la situazione ci si è messo anche un pirata che, incurante della fatica richiesta ai giocatori per conseguire ogni singolo obiettivo sbloccabile, sfruttando questa nuova falla (o meglio, voragine) di sistema ha dato alla luce un odioso programma in grado di sincronizzarsi con i server di PSN per sbloccare Trofei senza alcuno sforzo. Meno antipatiche, ma comunque potenzialmente in grado di danneggiare la console di chi si addentra nel melmoso regno dei cracker e, soprattutto, l'esperienza multigiocatore della stragrande maggioranza degli utenti che mantengono intonsa la propria piattaforma, ci sono poi le diverse procedure utilizzate dai modder per maneggiare i dati contenuti nei backup per inserire modifiche amatoriali (soprattutto nei giochi di ruolo sandbox e negli action "alla GTA") e variazioni nel netcode e nelle statistiche dei titoli multigiocatore più importanti (da Gran Turismo 5 ai vari capitoli di Call of Duty).

Rimaniamo in attesa di avere ulteriori informazioni da fornirvi al riguardo, senza dimenticare ovviamente le contromosse che Sony starebbe escogitando per arginare questo fenomeno con patch correttive obbligatorie (simili a quelle introdotte ciclicamente da Microsoft sui nuovi titoli X360), firmware ufficiali, aggiornamenti sulla sicurezza, ban permanenti da PlayStation Network e, in extrema ratio, con la disabilitazione in remoto delle console di chi ha deciso o deciderà nei prossimi giorni di passare al Lato Oscuro della Forza Sonara.

  • shares
  • Mail
73 commenti Aggiorna
Ordina: