Sony ammette: dati personali compromessi a causa degli attacchi al PSN


Patrick Seybold di Sony ha diffuso un aggiornamento relativo alla difficile situazione che da qualche giorno coinvolge il PlayStation Network, ammettendo che i dati personali degli utenti del PSN sono stati compromessi dall'attacco degli hacker.

Secondo quanto dichiarato, non solo dettagli come nome, cognome, indirizzo, e-mail, login, password e altre informazioni associate al profilo online sarebbero stati esposti, ma anche tutti i dati relativi alle carte di credito potrebbero essere a rischio.

Al momento Sony è impegnata a contattare via e-mail gli utenti del PSN per comunicare l'accaduto e per mettere in guardia verso possibili truffe. Sony stessa consiglia di monitorare le spese effettuate con le carte di credito minacciate e, soprattutto, di ricordare che l'azienda non contatterà mai gli utenti chiedendo dati personali e informazioni riservate. Cosa pensate di questa situazione? Dopo un simile problema siete disposti a tornare sul PSN come se nulla fosse successo?

  • shares
  • Mail
118 commenti Aggiorna
Ordina: