Call of Duty: Black Ops 2 - Activision prova a censurare una leak e altri dettagli


Non servono doti extrasensoriali per ipotizzare l'arrivo dell'ennesimo Call of Duty per il 2012, il nono della serie. Nuovi indizi ovviamente non confermati dipingono uno scenario quasi banale oltre che probabile, e cioè che il prossimo titolo sarà un seguito allo stranoto Black Ops e sarà opera di Treyarch.

Uno dei nuovi dettagli è una curiosa "papera" commessa da Amazon francese, che ha creato una pagina prodotto -- per poi ritirarla dopo pochissimo -- relativa a Call of Duty: Black Ops 2, con tanto di prezzo, 69,99€.

La vicenda si è tramutata in un pessimo esempio di PR, che ha visto un tentativo di censura di Activision nei confronti di GameBlog.fr, che dopo essersi rifiutato di rimuovere la notizia è stato punito con un incomprensibile e non necessario inserimento in una lista nera.

Un altro indizio inequivocabile consiste nell'apparizione di Black Ops 2 come progetto in corso nella pagina Linkedin di uno degli sviluppatori, che manco a farlo apposta, aveva già collaborato a Black Ops nel 2010. Questo si aggiunge inoltre alla questione del dominio internet blackops2.com, di cui vi avevamo già parlato a gennaio.

Via | GameBlog.fr | Joystick

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: