CD Projekt: dopo Cyberpunk 2077, niente The Witcher 4

Marcin Iwinski di CD Projekt fa chiarezza sul futuro della compagnia e sui videogiochi che verranno sviluppati da qui al 2021

the-witcher-wallpaper-geralt.jpg

Nei giorni che ci dividono dalla pubblicazione dell'ultima espansione maggiore di The Witcher 3: Wild Hunt, Blood and Wine, gli appassionati della serie ruolistica dedicata a Geralt di Rivia si stanno chiedendo quale potrà mai essere il futuro dell'epopea fantasy dello Strigo, come dimostrano le domande poste con sempre maggiore insistenza dai fan attraverso le pagine del profilo Facebook ufficiale di CD Projekt.

Per questo, il co-fondatore della software house polacca Marcin Iwinski ha deciso di rivolgersi ai colleghi di Eurogamer.net per chiarire il punto di vista della compagnia e delineare la strada che verrà seguita dai ragazzi di CD Projekt per dare forma ai progetti che li vedranno impegnati nei prossimi anni, a cominciare da Cyberpunk 2077.


    "Ad essere onesti, non sappiamo se svilupperemo mai un nuovo capitolo di The Witcher. Certo, nella vita mai dire mai, ma per adesso siamo concentrati esclusivamente sull'espansione Blood and Wine e ci stiamo impegnando a fondo per farvela piacere, per noi rappresenterà la degna fine della saga di Geralt. Siamo una società per azioni e non possiamo commentare le indiscrezioni che tirano in ballo un nostro futuro impegno in un progetto come quello di The Witcher 4, ma vi assicuriamo che non stiamo lavorando a un nuovo The Witcher."

Come ci ricorda lo stesso Iwinski a margine di questa intervista, nei piani a medio-lungo termine illustrati recentemente dai vertici di CD Projekt nel corso della presentazione degli ultimi risultati finanziari della compagnia non c'era alcun riferimento a The Witcher 4: una volta rilasciato Blood and Wine, infatti, il team di Varsavia si concentrerà su Cyberpunk 2077 (la cui uscita è prevista tra il 2017 e il 2018 ) e successivamente su una nuova proprietà intellettuale slegata dalle vicende di Geralt di Rivia il cui lancio è previsto tra il 2020 e il 2021.

via | Eurogamer.net

  • shares
  • Mail