Days Gone: nuove informazioni sul meteo dinamico e sulle dinamiche open-world

L'annuncio di Days Gone è stata una delle sorprese più gradite dell'E3 2016, come dimostrano i tanti articoli di approfondimento prodotti dalla stampa di settore nel corso delle giornate immediatamente successive alla kermesse videoludica di Los Angeles.

Di particolare interesse sono le dichiarazioni rilasciate ai colleghi di VentureBeat dagli sviluppatori di Sony Bend Studio riguardo le dinamiche free roaming che caratterizzeranno il titolo: stando infatti a quanto illustrato dagli autori Ron Allen e Darren Yager, l'avventura che andremo a vivere impersonando il motociclista e cacciatore di taglie Deacon St. John sarà estremamente impegnativa, con centinaia di missioni da intraprendere e di enigmi da svelare attraverso l'esplorazione libera dell'immensa area di gioco che andrà a rappresentare la regione del nord-ovest americano. Diversamente da quanto mostrato nella demo di presentazione dell'E3, inoltre, nel gioco finale non avremo a disposizione un quantitativo così elevato di munizioni e, soprattutto, non potremo abbattere i Freakers con un sol colpo.

La dimensione post-apocalittica di Days Gone sarà resa ancora più spietata dalla presenza di un meteo dinamico con condizioni atmosferiche estreme e dalla costante necessità di reperire risorse e materiali per garantire la sopravvivenza degli abitanti delle zone di quarantena e dello stesso Deacon: le armi, gli elementi di equipaggiamento e le componenti della motocicletta, ad esempio, andranno incontro all'usura e richiederanno delle parti di ricambio (e un costante rifornimento di benzina, per quanto riguarda il proprio mezzo di trasporto su due ruote).

Il lancio di Days Gone dovrebbe avvenire nel corso del 2017 (si spera entro la prima metà del prossimo anno) in esclusiva su PlayStation 4.

via | VentureBeat

  • shares
  • Mail