Sekiro: Shadows Die Twice - Miyazaki descrive le dinamiche di Resurrezione e il sistema di combattimento

Il boss di From Software, Hidetaka Miyazaki, coglie al volo l'occasione offertagli dai curatori del PlayStation Blog per illustrarci alcuni degli elementi che caratterizzeranno le dinamiche di gioco di Sekiro: Shadows Die Twice, l'ambizioso action su cui sta lavorando assieme ad Activision per mettere a frutto l'esperienza maturata in questi anni con la serie di Dark Souls e con progetti affini come Bloodborne.

Le prime dichiarazioni di Miyazaki riguardano le meccaniche di resurrezione, un elemento cardine della giocabilità e della narrazione dei soulslike:

"La mia idea di un ninja che combatte, rispetto, per esempio, a un cavaliere, è che i ninja non possono subire troppi danni. Corrono immensi rischi, perché sono molto vulnerabili mentre combattono. È l’idea di combattere al limite, in una situazione rischiosa in cui un minuscolo errore decreterebbe la tua fine. [...] Con questa tipologia di scontri, così rischiosi, in cui basta un minimo errore per morire, se il giocatore dovesse tornare indietro ogni volta che muore e tornare al punto di prima, il ritmo del gioco non ne beneficerebbe.

L’idea della resurrezione serve quindi ad aiutare la fluidità del gioco. Inoltre, è anche legata alla storia del gioco. C’è un mistero che circonda il personaggio principale e il giovane nobile. La resurrezione ha qualcosa a che fare con entrambi."

Le dinamiche legate alla morte e alla resurrezione del personaggio saranno una componente essenziale dell'economia di gioco di Shadows Die Twice, come conferma lo stesso Miyazaki nel descrivere l'approccio adottato dai From Software nel faticoso processo di sviluppo che li ha portati a riscrivere le meccaniche di combattimento all'arma bianca apprezzate in Dark Souls:

"Ci sono due aspetti fondamentali da considerare, negli scontri di Sekiro. Nel combattimento, uno degli aspetti più importanti di questo gioco è la violenza con cui si scontrano le spade. L’altro è nella verticalità e nel movimento dinamico concessi al giocatore.

Questo dinamismo è anche nel combattimento. Ci sono tantissimi modi diversi per affrontare uno scontro, per esempio la furtività, o l’utilizzo degli strumenti forniti dal braccio. Ad esempio, si può attaccare dall’alto. Oppure, alcuni degli attrezzi da ninja possono sfruttare i punti deboli di un nemico. O ancora, se si vuole, ci si può anche lanciare nella mischia con la spada."

Il lancio di Sekiro: Shadows Die Twice dovrebbe avvenire tra la primavera e l'estate del 2019 su PC, Xbox One e PlayStation 4.

via | PlayStation Blog

  • shares
  • Mail