Analisi SuperData: 20 miliardi di dollari di ricavi per i Battle Royale nel 2019

fortnite-per-nintendo-switch-e3-2018-4.jpg

Dopo aver certificato il sorpasso in aprile del numero di utenti connessi in contemporanea a Fortnite rispetto a Grand Theft Auto V, gli analisti di SuperData pubblicano un nuovo report che analizza il fenomento videoludico dei Battle Royale dal punto di vista meramente commerciale.

In base a quanto descritto nel report di SuperData, tutti gli indicatori economici suggeriscono in maniera piuttosto inequivocabile che nel 2019 assisteremo a una vera e propria esplosione del fenomeno Battle Royale: stando alle stime di vendita, infatti, nel corso del prossimo anno i videogiochi che comprenderanno al loro interno una modalità Battle Royale genereranno ricavi per 20,1 miliardi di dollari, una cifra quasi doppia rispetto ai circa 12 miliardi di dollari previsti per quest'anno.

Le stime per il 2019 sui ricavi dei Battle Royale tengono conto del fatto che le entrate per la vendita dei titoli e dei pacchetti aggiuntivi legati alle microtransazioni digitali rappresentano già da quest'anno oltre il 12% dell'intero mercato videoludico. Stando al report di SuperData, la chiave del successo dei Battle Royale, e in particolar modo di Fortnite, sta nella capacità di attrarre una vasta platea di appassionati di videogiochi e di abbracciare community diametralmente opposte le une dalle altre, come quelle dei fan degli sparatutto multiplayer su console e dei casual gamer su sistemi mobile.

Se non siete dei cultori di Battle Royale, comunque, vi farà piacere sapere che la schiera di sviluppatori che non vede di buon occhio questo genere di esperienze multiplayer cresce di giorno in giorno e annoverà già studios del calibro di BioWare (Anthem), Rockstar Games (Red Dead Redemption 2) e 343 Industries (Halo Infinite): i loro prossimi progetti, infatti, non avranno alcuna modalità Battle Royale.

via | SuperData, sito ufficiale

  • shares
  • Mail