Miiverse su Nintendo 3DS, smartphone e tablet: arriva la conferma

Miserse in arrivo su Nintendo 3DS, smartphone e tablet: la conferma è di Ed Valiente di Nintendo of Europe

Ed ecco che Miiverse si prepara a fare la sua comparsa su Nintendo 3DS, smartphone e tablet. L’intenzione della Grande N è stata chiara a tutti sin dalla presentazione di Nintendo Wii U e del suo GamePad: creare un social network (o qualcosa di simile), in cui più che parlare di qualsiasi argomento, i simpatici Mii avrebbero scambiato opinioni e consigli sui giochi di Satoru Iwata e del team di sviluppo; insomma, un social gaming network.

Ebbene, l’esperimento sembra essere riuscito e l’approdo sulla console portatile Big N non poteva che essere confermato: la notizia arriva da una fonte decisamente attendibile, vale a dire da Ed Valiente di Nintendo of Europe, che ha pure sottolineato come la compagnia sia intenzionata a lanciare il servizio su smartphone e tablet.

Pare evidente, quindi, che la compagnia non voglia in alcun modo restare indietro e sfruttare al massimo le potenzialità di quelli che molti definiscono le console portatili del nuovo millennio (previsioni abbastanza verosimili per i tablet, che possono essere sfruttati per realizzare dei giochi piuttosto carini, ma decisamente inverosimili per gli smartphone, che sono ancora troppo scomodi – e difficilmente la situazione cambierà – per giocare a un gioco che non sia il classico casual).

Miiverse ha avuto abbastanza successo finora: l’arrivo su Nintendo 3DS, che ha una base installata molto più elevata rispetto a quella di Nintendo Wii U, dovrebbe far lievitare ancora di più le cifre. Che i fan di Big N incrocino le dita!

I Video di Gamesblog

Valkyria Chronicles 2 「戦場のヴァルキュリア2」 : Gameplay 05

Ti potrebbe interessare
Anche SOE ammette: compromesse molte carte di credito nel PSN
Online Ps3 Segnalazioni

Anche SOE ammette: compromesse molte carte di credito nel PSN

Non sono passate molte ore da quando Sony Online Entertainment ha messo offline i propri server, ma a quanto pare sono già arrivate le prime notizie ufficiali relative all’ennesimo disastro. Secondo quanto riportato ufficialmente da Sony stessa, circa 24,6 milioni di account potrebbero essere stati compromessi, tra cui “i numeri e le date di scadenza