Wii Street U disponibile per il download gratuito in Europa

E’ finalmente disponibile al download anche per l’Europa il software Wii Street U, utility (per il momento) gratuita sviluppata da Nintendo in collaborazione con Google, che ha fornito la tecnologia e l’ormai considerevole database di città fotografate a livello strada (si parla di 3000 città di 47 paesi, Antartide inclusa) per rendere possibile questa piccola


E’ finalmente disponibile al download anche per l’Europa il software Wii Street U, utility (per il momento) gratuita sviluppata da Nintendo in collaborazione con Google, che ha fornito la tecnologia e l’ormai considerevole database di città fotografate a livello strada (si parla di 3000 città di 47 paesi, Antartide inclusa) per rendere possibile questa piccola magia fruibile solo grazie al GamePad Nintendo.

Delle implicazioni socio-culturali ha già parlato Antonio nella sua esaustiva disamina sul programma, mentre in questa sede ci limiteremo ad una prova terra terra di quello che Wii Street U ha da offrire pad alla mano. Bene, una volta effettuato un agevole download di soli 95 Mega ed una altrettanto rapida installazione, lanciamo con grande curiosità l’applicazione.

A questo punto è doverosa una sicuramente superflua spiegazione: tutti conoscerete Google Maps e la utile e divertente funzione Street View che permettere di scendere a livello strada per osservare la via che ci interessa. Di fatto questo che propone Nintendo altro non è che il potenziamento di tale media ad un nuovo livello di immedesimazione. Dopo la pausa si scende in strada!

Una volta pronti ci troviamo con una mappa a volo d’uccello (possiamo scegliere se stradale o satellitare) visualizzata sul televisore, mentre il GamePad ci fornisce la visuale in prima persona con una tutto sommato buona risoluzione. Tutti i comandi che ci servono sono sottomano: il più interessante è sicuramente il tasto X che ci permette di riprodurre sullo schermo TV quanto visto sul pad in modo da coinvolgere altri spettatori. La visuale si muove molto naturalmente e facilmente usando i giroscopi presenti nel controller o in alternativa lo stick sinistro che però ho trovato troppo sensibile per lo scopo. Con la croce direzionale si seleziona la direzione di marcia, con A o B si avanza o si arretra e con lo stick destro si ingrandisce l’immagine.

I tasti ZR e ZL “puliscono” gli schermi dalle icone per avere visuale pulita mentre L mostra la mappa per digitare gli indirizzi (il tutto ovviamente usando il touchscreen) ed R propone un tour di numerose località consigliate per spettacolarità e particolarità varie (ne ho contate più di 40 al momento). Utile anche la pressione dello stick sinistro per “resettare” l’inclinazione della visuale data dai giroscopi in caso il pad fosse disallineato con ciò che vediamo a schermo.

Il lavoro di studio per proporre un’interfaccia quanto più comoda ed intuitiva possibile c’è tutto e si vede: bastano pochi minuti di pratica per muoversi a proprio agio tra le vie di città note o sconosciute, tutto è facile da capire ed utilizzare in puro stile Nintendo e l’eperienza scorre piacevolmente. In effetti la trovata di Nintendo, pur sembrando ad una prima occhiata banale se non inutile, dona di fatto tutta una nuova prospettiva al servizio di Google, rendendolo persino un’eperienza ludica ed istruttiva, a patto naturalmente di avere una buona linea internet (per la cornaca, abbiamo provato con una 20Mbit/s e tutto era perfettamente caricato senza scatti o pause).

Ti potrebbe interessare
Quanto sono importanti i filmati d’intermezzo in un videogioco? Considerazioni e sondaggione
IPhone/iPod Touch Mac Os Mercato

Quanto sono importanti i filmati d’intermezzo in un videogioco? Considerazioni e sondaggione

Anche se alcuni continuano a demonizzarla e ad additarla come la causa di tutti i mali giovanili, l’arte videoludica rimane al centro di numerose riflessioni costruttive riguardanti la possibile direzione che potrà prendere in futuro questa innovativa forma di intrattenimento. Ai microfoni di Gamasutra, ad esempio, Rhianna Pratchett, scrittrice professionista e realizzatrice della trama di

Heavenly Sword si mostra in Heroes
Senza categoria

Heavenly Sword si mostra in Heroes

Ieri in America durante la puntata numero 18 di Heroes, telefilm che ha vinto gli ultimi Golden Globe, ha fatto la sua comparsa una sequenza di gioco di Heavenly Sword. Per chi non lo sapesse Heroes narra di comuni persone che scoprono di avere super poteri, un fanta-thriller ben realizzato in stile[…]

GDC 2005: Penny Arcade vs Sega
Segnalazioni

GDC 2005: Penny Arcade vs Sega

“Non sono più la compagnia su cui abbiamo investito così tante risorse mentali. E’ difficile capire quali parti della società ancora funzionano nella Holding Sammy-Sega. E’ quasi inconcepibile al giorno d’oggi che un tempo il mondo delle console era diviso in una difficile pace tra Nintendo e Sega, una pace che avrebbe potuto scoppiare in