Grand Theft Auto V: Rockstar Games contro le ipotesi cospirazioniste

Stanca di tutte le numerose illazioni che pare abbiamo cominciato a tempestare la rete dopo il rinvio a settembre di Grand Theft Auto V, Rockstar Games ha deciso di intervenire e sfatare una volta per tutte ogni allarmista ipotesi di cospirazione che aleggia nel mondo digitale.


«A tutti quelli che stanno sostenendo varie teorie cospirazioniste come motivo di questo rinvio, state certi che si tratta di assolute sciocchezze. Letteralmente, l’unica ragione per cui abbiamo fatto slittare l’uscita del gioco è che vogliamo offrirlo completamente a posto, come merita di essere. Per quelli che ci chiedono della copertina ufficiale, anche quella non è una cosa imminente.»

Strano però che Rockstar Games non indichi in modo preciso quali siano, appunto, queste teorie complottiste. Ad esempio abbiamo notato che alcuni imputano il ritardo a un approdo del gioco anche sulla nuova generazione di console, ma a parte questo non ci viene in mente nient’altro. Voi avete notato qualcosa che a noi è sfuggito?

Ricordiamo che Grand Theft Auto V è stato recentemente rinviato al 17 settembre 2013.

Ti potrebbe interessare
Borderlands: nuovo aggiornamento gratuito
Downloads First Person Shooter Pc

Borderlands: nuovo aggiornamento gratuito

Siete appassionati di Borderlands? Nonostante si tratti di un titolo uscito ormai da diversi mesi, continuate a giocarlo con passione? Allora ciò che leggerete nelle prossime righe vi farà fare i salti di gioia. Sebbene nel prossimo DLC (Claptrap’s New Robot Revolution) non saranno inclusi il tanto atteso aumento del level cap e il ribilanciamento

Microsoft: in futuro un titolo con 300.000 persone online?
Hardware Pc Xbox 360

Microsoft: in futuro un titolo con 300.000 persone online?

Stando ad un annuncio di lavoro pubblicato su Gamasutra, la multinazionale di Redmond sta cercando personale con cui velocizzare lo sviluppo di una rivoluzionaria architettura hardware in grado di sostenere partite multigiocatore con 300.000 utenti in contemporanea. I dettagli della sconvolgente notizia possiamo trovarli direttamente nel corpo dell’offerta di lavoro: “Microsoft Games Studios è alla