Molyneux: "Domani mostreremo il prototipo di Project Godus"

Project GodusProject Godus non ha ancora raggiunto il suo obbiettivo su Kickstarter, ma esattamente come promesso dieci giorni fa, domani arriverà un "prototipo" giocabile (perchè non chiamarla alpha o pre-alpha?) e scaricabile da tutti su PC e piattaforme mobili. Godus ricordiamo, è l'ultima fatica di Peter Molyneux in cui reinventa e reinterpreta il suo Populous del 1989, il god game per antonomasia.

"Ho visto il prototipo e l'ho giocato", ha detto Molynexus ad Ars Technica, "ci sono un po' di cambiamento che vorrei fossero fatti ma i progressi sono costanti, così venerdì sarà il giorno in cui mostreremo al mondo lo stato del prototipo. [Il prototipo] non è uno dei migliori esempi di interazione digitale mai realizzati, ma puoi modellarlo, toccarlo e avere l'idea dell'incredibile malleabilità dei paesaggi." Continua dopo la pausa.

Project Godus nel momento in cui scriviamo è arrivato a quota 292.263 sterline, poco meno di due terzi dei 450 mila prefissati, e questa versione preliminare servirà proprio a smuovere le acque, cercando di mobilitare nuovi finanziatori tramite i vari pacchetti di crowdfunding.

Il tempo rimasto non è molto -- il contatore di Kickstarter segna ormai solo una settimana -- ed è una situazione di stress non indifferente non solo per il team di 22cans, ma anche per lo stesso Molyneux che ammette di non aver scelto il miglior periodo dell'anno per richiedere un finanziamento di massa: "E' un periodo folle e difficile per le persone, giusto a ridosso delle vacanze, 'faccio un deposito per Godus o comprare un regalo per i miei figli' è una decisione dura da fare".

Project Godus è attualmente in sviluppo su PC, Mac e nelle versioni mobili per Android e iOS. Se volete un'assaggio del gameplay, date un'occhiata a questo video della settimana scorsa, mentre tutti i dettagli sul progetto e i vari pacchetti di finanziamento (che partono da 5 sterline) sono disponibili sulla pagina Kickstarter. Per ora non ci resta che incrociare le dita!

Via | Ars Technica

  • shares
  • Mail