BioShock Infinite: nuovo video sulla storia della città fluttuante di Columbia

Dopo aver illustrato i contenuti dell'espansione "Rivoluzione Industriale" di BioShock Infinite, Ken Levine e i suoi Irrational Games ci illuminano sugli eventi che faranno da prologo alla trama del loro prossimo, attesissimo sparatutto ruolistico confezionando un video dedicato alle cause della secessione di Columbia.

In questo documento fittizio, coloro che nel 1901 hanno visto prendere il volo l'utopistica città fluttuante presentata dal Governo degli Stati Uniti durante la Fiera Mondiale di Colombia del 1983 ripercorrono i tumultuosi eventi che hanno portato alla scomparsa della loro ultima meraviglia della tecnologia e dell'urbanistica distopica.


BioShock Infinite: galleria immagini

BioShock Infinite: galleria immagini
BioShock Infinite: galleria immagini
BioShock Infinite: galleria immagini

Analizzando i manufatti piovuti dal cielo (letteralmente!) a testimonianza dell'esistenza della città a diversi anni di distanza dalla sua scomparsa, la voce narrante chiude il suo intervento chiedendosi se si avrà mai l'occasione di rivedere Columbia: da qui la spedizione che Booker DeWitt, suo malgrado, dovrà compiere seguendo i passi compiuti dai suoi predecessori (da qui la scena del faro del BioShock originario immortalata nei primi cinque minuti di gioco).

Inviato dal Congresso per ordinare ai rivoltosi columbiani di abbandonare ogni velleità indipendentista rientrando nella giurisdizione americana, il buon DeWitt si ritroverà però nel bel mezzo di una guerra civile e sarà così costretto (per sua fortuna, dati i poteri di cui poi potrà disporre) a trarre in salvo la giovane Elizabeth.

La commercializzazione di BioShock Infinite è prevista per il 26 marzo su PC, PS3 e X360.

  • shares
  • Mail