Assassin's Creed IV: Black Flag sarà molto influenzato da Far Cry 3

AC IV: Black Flag

Di questo nuovo episodio di Assassin's Creed si è passati dal non sapere nulla ad avere una pioggia di informazioni in un batter d'occhio, quindi in pochi giorni dalle prime indiscrezioni abbiamo potuto mostrarvi il trailer e annunciare la data di uscita. Quello che personalmente mi fa piacere sapere è però qualcosa di più sostanzioso, che riguarda il core del gioco, e precisamente sono le parole di Ashraf Ismail, Game Director di Black Flag, a suonare come molto promettenti. Da lui infatti veniamo a sapere che gran parte del team responsabile del sorprendentemente riuscito Far Cry 3 è impegnato in Assassin's Creed IV. Dopo la pausa scopriamo le parole di Ismail.

Nella lunga intervista a Destructoid il Game Director si dice entusiasta per come le risorse umane attinte dal progetto Far Cry 3 stiano giovando moltissimo al sistema di progressi e di ricerca in AC IV: Black Flag. Sostanzialmente gli sviluppatori stanno cercando di lavorare affinchè il mondo di gioco navale sia avvincente da esplorare e mai noioso, rendendo necessario il crafting e le sottomissioni per migliorare la propria nave da battaglia proprio come succedeva a Jason Brody, costantemente alla ricerca di materiale per migliorare il suo equipaggiamento.

La speranza di Ismail è che tale esplorazione non sia fine a sè stessa ma entri a far parte del gioco nel profondo visto che senza continui ed importanti upgrade sarà impossibile combattere con le navi più potenti. Egli si dice inoltre sicuro che capiterà spesso al giocatore di deviare con naturalezza dalla main quest e di ritrovarsi da tutt'altra parte della mappa di gioco, magari persino di lasciare il timone e raggiungere a nuoto una piccola isola, per poi rimanere invischiato in incarichi minori.

E' proprio in questi frangenti che è stata utilizzata l'esperienza dei programmatori di supporto, che hanno saputo creare un gigantesco mondo liberamente esplorabile senza caricamenti di sorta, espediente importantissimo per non rendere tediosa e frammentaria l'esplorazione. Soltanto le tre città principali, che saranno distinguibili da molto lontano, necessiteranno di un caricamento all'entrata.

Per finire una chicca: finalmente si sta lavorando per ridurre le fastidiose pause tra un filmato cinematico e l'altro (le schermate bianche accecanti in AC III erano a dir poco fastidiose) grazie a comodi caricamenti in background: era ora! Vi ricordo che Assassin's Creed IV: Black Flag è atteso per il 31 ottobre 2013 su PC, PlayStation 3 e 4, Wii U, Xbox 360 e nuova Xbox.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: