Assassin's Creed: la storia del film a metà tra giochi e novità

Leggiamo insieme le parole di Michael Fassbender sul film di Assassin's Creed.

assassins-creed-3-12-milioni-di-copie

Gli appuntamenti al cinema degli appassionati di videogiochi possono contare, nei tempi a venire, anche la presenza dell'importante film dedicato ad Assassin's Creed. Al centro del progetto l'attore Michael Fassbender, intervistato da IGN prima di tutto per chiarire che non l'ha affatto abbandonato, come circolato tramite alcune voci:

"Non è cambiato nulla, sì. Sono ancora parte di Assassin's Creed e stiamo lavorando alla sceneggiatura in questo momento. In realtà, incontrerò gli sceneggiatori appena tornerò in Europa."

Leggi anche: Assassin’s Creed avrà il suo Monopoly

Idee chiare anche sulla trama del film, secondo Fassbender a metà tra quanto raccontato all'interno dei giochi e novità inserite appositamente per il grande schermo:

"Sapete, vogliamo assolutamente rispettare il gioco. C'è tanta roba forte nel gioco che abbiamo l'imbarazzo della scelta in termini di cosa possiamo usare e cosa no, ma vogliamo portare anche nuovi elementi al suo interno e forse la nostra versione di cose già viste nel gioco. Ma stiamo facendo un film reale, approcciandolo come tale, piuttosto che approcciandolo come un videogioco. Amo quel mondo.

Non gioco a tanti videogame, ma quando ho incontrato i ragazzi di Ubisoft e hanno iniziato a spiegarmi l'intero mondo e l'idea di una memoria su DNS -- sapete, credo sia un'idea scientifica possibile. Ho pensato, 'Quanto è ricco', e alla possibilità di renderla un'esperienza cinematografica. Sono molto entusiasta, stiamo lavorando molto duramente per assicurarci di avere tutto al meglio nel complesso."

Approfondisci: Tutto sul film di Assassin's Creed, da Cineblog

Per il momento, questo è quanto: non mancheremo di continuare ad aggiornarvi sul film di Assassin's Creed.

  • shares
  • Mail