Metro Exodus: nuovi chiarimenti sulla longevità e sulle missioni riempitive

Huw Beynon, dirigente di Deep Silver, si è intrattenuto con i colleghi di GamesTM Magazine per ribadire l'intenzione del publisher anglo-tedesco di supportare attivamente il progetto di Metro Exodus e la scelta operata dagli autori di 4A Games di abbandonare la struttura lineare dei capitoli precedenti e abbracciare il genere degli sparatutto a mondo aperto:

"Metro Exodus sarà il nostro canto del cigno, siamo entusiasti del lavoro svolto dal team di 4A Games per evolvere questa splendida serie in direzione degli sparatutto open-world. Lo sviluppo non è ancora ultimato ma se guardiamo all'esperienza di gioco, osserviamo che già adesso la storia principale vanta una longevità che supera quella dei precedenti due capitoli messi assieme. L'intero mondo di gioco di Metro 2033 e Metro Last Light sta comodamente all'interno di una sola delle immense regioni esplorabili di Metro Exodus, tant'è che se i primi due giochi avevano ciascuno delle dimensioni di circa 12 GB, adesso facciamo una fatica immane a rispettare i limiti imposti da un singolo Blu-Ray di 50 GB. Questo è un enorme passo in avanti per lo studio."

Alle parole di Beynon fanno eco le dichiarazioni del produttore esecutivo Ken Bloch che, sempre dalle pagine di GamesTM Magazine, si sofferma sul "lato qualitativo" del progetto e ribadisce la ferma volontà dei ragazzi di 4A Games di non servirsi delle nuove ambientazioni a mondo aperto per diluire la trama con attività ripetitive e missioni riempitive:

"Con Metro Exodus non volevamo proporre ai nostri fan delle missioni secondarie banali e ripetitive, del tipo 'vai lì e uccidi questo, torna qui e prendi quello'. Buona parte del lavoro che stiamo facendo adesso consiste appunto nell'integrare le missioni e le attività secondarie alle dinamiche open-world che si creeranno esplorando liberamente lo scenario nelle fasi di intermezzo tra le missioni della storia principale. Nel mondo aperto di Metro Exodus non sarete costretti a compiere dieci attività identiche per sbloccare un determinato oggetto. Abbiamo deciso di sviluppare un gioco a mondo aperto per riempirlo di contenuti da scoprire autonomamente, non volevamo un'interazione monotona."

Il lancio di Metro Exodus è previsto per il prossimo 22 febbraio su PC, PlayStation 4 e Xbox One.

via | WCCFTech

  • shares
  • +1
  • Mail