Tensioni tra Infinity Ward ed Activision



Stanco di quelli che implicitamente giudica "inappropriati paragoni", Robert Bowling, figura a capo della sezione che gestisce le comunicazioni in Infinity Ward, sbotta sonoramente contro il produttore di Activision Noah Heller.

Causa di tale atteggiamento risiede, a quanto pare, nel modo con cui Heller sta portando avanti la campagna a favore dell'imminente Call of Duty: World at War. Bowling, difatti, è intervenuto nel suo blog mediante un articolo decisamente esplicito: "Noah Heller - Stop Doing Interviews…" (Noah Heller - Smettila di Fare Interviste...).

Il problema sarebbe rappresentato dai continui e forzati paragoni con Call of Duty: Modern Warfare:

Dai amico, parla del tuo gioco. NON DEL NOSTRO! (stesso tenore del post originale n.d.r.) Call of Duty: World at War può rimanere nei suoi meriti, lascia fuori i nostri titoli da tutto ciò.

Nonostante tutto però, il buon Robert riesce pure a prodursi in un'affermazione assolutamente condivisibile: "La mia linea è questa quando si tratta di pubblicizzare un nuovo titolo: concentrati sul TUO gioco. Non paragonarlo ad altri, e non riferire cosa altri hanno fatto in passato, promuovi solo il TUO gioco."

Dopo altre "simpatiche" considerazioni riguardo la professionalità di Heller, invita gli addetti ai lavori a non intervistarlo più, rivolgendosi piuttosto a gente che "sa quello che dice" - l'espressione di Bowling è un po' più colorita.

Insomma, di sicuro una simile uscita non passa inosservata; sta a vedere fino a che punto inciderà sui rapporti tra le due compagnie. Di certo sarà meglio che Robert e Noah non s'incontrino durante la pausa caffè...

via | Gamasutra

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: