Fallout 4: gli strumenti per le mod non saranno disponibili al lancio

Pete Hines di Bethesda conferma: i tool di sviluppo per le mod di Fallout 4 devono essere ancora realizzate e non saranno pronte per il lancio del titolo

I tool di sviluppo per le mod di Fallout 4, annunciati da Todd Howard durante l’E3 2015, purtroppo non saranno disponibili al lancio del titolo e ci vorrà del tempo prima di poterli utilizzare su PC e console: a darcene conferma è il vicepresidente del marketing di Bethesda, Pete Hines, intervenendo sulle pagine di IGN.com per fare chiarezza e spiegare i motivi che hanno spinto la software house americana a prendere una simile decisione.

“In questo momento, ci stiamo focalizzando solo ed esclusivamente sulla conclusione dello sviluppo del gioco. A nessuno importa delle mod se un videogioco fa schifo ed è questa la nostra filosofia. Ci concentreremo sui tool di sviluppo per i modder, sul Creation Kit e su tutte le funzionalità di condivisione delle mod solo quando il gioco sarà pronto.”

Guarda la galleria: Fallout 4: galleria immagini (07-06-2015)

“La nostra idea è quella di proporre questi strumenti su tutte le piattaforme, ma in realtà il sistema con cui daremo forma ai tool di sviluppo per le mod ancora non esiste. Da questo punto di vista, il progetto è ancora in uno stadio embrionale e ci vorrà un po’ per vederlo giungere a piena maturazione. È chiaro, quindi, che la cosa si farà nel 2016, d’altronde dobbiamo ancora iniziare a lavorarci…”

Il lancio di Fallout 4 è previsto per il 10 novembre di quest’anno su PC, PlayStation 4 e Xbox One: alla luce delle ultime dichiarazioni di Hines, è chiaro che lo sviluppo degli strumenti per le mod da parte di Bethesda si protrarrà fino ai primi mesi del 2016 sia su PC che su console (con la versione Xbox One avvantaggiata dall’ecosistema software in comune con Windows 10).

via | IGN.com

Ti potrebbe interessare
Square Enix rivela le vendite totali di Tomb Raider e Hitman
Action Mercato Pc

Square Enix rivela le vendite totali di Tomb Raider e Hitman

Dopo essere diventata ufficialmente proprietaria di Eidos, Square Enix ha diffuso alcuni interessanti dati di vendita riguardanti le principali proprietà intellettuali del publisher inglese, tra cui ovviamente quelle di Tomb Raider in grado di piazzare complessivamente 30 milioni di copie in tutto il mondo.Tra le avventure di Lara Croft la più venduta è stata proprio

Disaster: Day of Crisis cancellato?
Action Segnalazioni

Disaster: Day of Crisis cancellato?

L’Australian Office of Film and Literature Classification (OFLC) ne ha combinata un’altra delle sue grazie alle sue rigide classificazioni.Dopo aver costretto gli sviluppatori di Fallout 3 a modificare il gioco perchè non “adatto a persone di 15 anni”, hanno classificato “Mature” anche Disaster: Day of Crisis, impedendone quindi il rilascio.Il gioco, che doveva uscire in